Cronaca

Bagheria punta sulla differenziata, centro comunale di raccolta in contrada Monaco

Sarà utilizzato per sei mesi in attesa della realizzazione del centro di raccolta presso l’autoparco di contrada Incorvino. Vi saranno depositati imballaggi di carta, vetro e plastica, ingombranti, apparecchiature elettriche, legno, rifiuti organici

In attesa della definitiva realizzazione del centro comunale di raccolta rifiuti presso l’autoparco di contrada Incorvino, il Comune di Bagheria ha dato il via libera alla realizzione di un centro di raccolta provvisorio (per sei mesi) nella zona dell’insediamento produttivo di contrada Monaco. Qui saranno depositati imballaggi di carta e cartone e plastica, i rifiuti ingombranti, le apparecchiature elettriche ed elettroniche, il legno, gli imballaggi in vetro, i rifiuti biodegradabili anche quelli da cucine e mense e i rifiuti organici. E’ esclusa la frazione dell’indifferenziato.

Sarà la Amb la società multiservizi a totale capitale pubblico come unico socio il Comune di Bagheria ad allestire il centro e si occuperà delle opere di manutenzione e del funzionamento del sito come anche dell’autoparco comunale di contrada Incorvino.

Con l’ordinanza si stabilisce che "tutte le funzioni di controllo sul centro comunale temporaneo di raccolta, in conformità alle normative vigenti in materia di rifiuti, siano svolte dal comando di polizia municipale".

"Come avevo già anticipato in Consiglio comunale stavamo lavorando a questa soluzione da tempo - dice il sindaco Patrizio Cinque . Attendevamo l'affidamento ad Amb per velocizzare la realizzazione del secondo centro temporaneo e risolvere la problematica legata all'organico stoccato nel sito di contrada Incorvino. Non avevamo tempo per le chiacchiere. In questo modo contiamo di risolvere questo problema legato alla carenza di impiantistica per l'organico in Sicilia e alle poche aree compatibili urbanisticamente nella nostra città".

"Nelle ultime settimane abbiamo notato un incremento della differenziata raccolta – sottolinea l’assessore Fabio Atanasio -  questo ci fa ben sperare per il futuro. Amb ci farà fare il salto di qualità entro pochi mesi".

I centri comunali di raccolta hanno lo scopo di far incrementare la raccolta differenziata, costituiti da aree presidiate e allestite ove si svolge unicamente l’attività di raccolta, mediante raggruppamento per frazioni omogenee per il trasporto agli impianti di recupero, trattamento e, per le frazioni non recuperabili, di smaltimento, dei rifiuti urbani e assimilati conferiti in maniera differenziata rispettivamente dalle utenze domestiche e non domestiche anche attraverso il gestore del servizio pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria punta sulla differenziata, centro comunale di raccolta in contrada Monaco

PalermoToday è in caricamento