Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Bagheria

Cimitero degli orrori con salme gettate nelle fosse: Comune di Bagheria sospende dipendenti

Avviata dall'Amministrazione comunale una rotazione del personale e la sospensione del personale coinvolto nell'inchiesta 'Caronte' dei carabinieri che ha fatto luce sul racket della compravendita dei loculi al cimitero comunale

Avviata dall'Amministrazione comunale di Bagheria una rotazione del personale e la sospensione dei dipendenti coinvolti, a vario titolo, nell'inchiesta 'Caronte' dei carabinieri che ha fatto luce sul racket della compravendita dei loculi al cimitero comunale di Bagheria. Il 
segretario generale del Comune, Daniela Amato, responsabile dell'anticorruzione e trasparenza, ha provveduto alla rotazione straordinaria del personale comunale secondo le vigenti disposizioni normative e alla sospensione cautelare dal servizio e dalla retribuzione di coloro che sono sottoposti a misura di custodia cautelativa e a breve adotterà le misure disciplinari.

"Saremo risoluti e inflessibili nei confronti di coloro che si sono macchiati di un reato così grave come il vilipendio di cadavere - dice il segretario Daniela Amato -, è stato un duro colpo e un dolore immenso per tutta la comunità bagherese e di questo occorre tener conto".

Nei giorni scorsi i carabineri hanno scoperto un giro di tangenti per spostare le salme e fare spazio a nuove sepolture. Le altre venivano gettate in una fossa comune. Un'operazione che portò a dieci arresti in totale. Le indagini sono state portate aventi da maggio 2017 fino allo scorso aprile. I carabinieri hanno passato al setaccio una serie di documenti del Comune scoprendo "l’esistenza di un’associazione per delinquere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimitero degli orrori con salme gettate nelle fosse: Comune di Bagheria sospende dipendenti

PalermoToday è in caricamento