rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Bagheria

Campagna anti randagismo a Bagheria: microchippati 65 cani in una mattina

L'iniziativa del Comune con la collaborazione dell’associazione animalista di volontariato “Un atto d’amore onlus”

Sono 65 i cani che sono stati microchippati ieri negli stand organizzati dal Comune di Bagheria, in collaborazione con il servizio anagrafe canina dell’azienda Sanitaria Locale n.6 di Bagheria e l’associazione animalista di volontariato “Un atto d’amore onlus”. "E’ un’iniziativa che si replicherà e che con piacere ho contribuito a proporre grazie alla collaborazione con Asp – dice l’assessore con delega al Randagismo, Giuseppe Tripoli – devo ringraziare l’Asp, l’associazione “Un atto di amore onlus”, le associazioni di Protezione civile, il comando di polizia municipale e diverse altre persone che hanno collaborato al successo di un’iniziativa che mira a mettere in campo una serie di azioni contro il randagismo e per spingere i proprietari ad iscrivere all’anagrafe canina i propri cani".

Le richieste di iscrizione all’anagrafe canina, di microchippatura gratuita dei cani sono numerose – spiegano dall’Asp che evidenzia che l’iniziativa dovrebbe allargarsi anche ai Comuni vicini, come spiega il dottor Antonino Pecoraino,  direttore del Dipartimento di prevenzione veterinario dell’Asp di Bagheria. "Innestare il microchip è semplice e sicuro - si legge in una nota - l’animale identificato con microchip se viene smarrito o rubato, può essere rintracciato facilmente grazie alle banche dati nelle quali lo stesso animale è registrato. E’ importante che il sistema di identificazione elettronica è un deterrente per chi intende liberarsi del proprio cane causando oltre a pericoli alla vita dell’animale anche alla cittadinanza per problematiche legate all’igiene pubblica, alla diffusione del randagismo e alla circolazione stradale".

"La lotta al randagismo passa anche attraverso il continuo monitoraggio e la sterilizzazione" sostengono i referenti dell’associazione di volontariato “Un atto d’amore onlus” che aggiungono anche un appello alla cittadinanza per adottare i cani abbandonati.  L’assessore Tripoli ha annunciato che l’amministrazione guidata da Filippo Tripoli incentiverà tale campagna per adottare i cani abbandonati e randagi che sono entrati nella cura del Comune con uno spazio promozionale da attivare sul sito web comunale dove si potranno vedere le foto de cani adottabili. In piazza Levante oltre all’assessore al randagismo sono intervenuti il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli, il presidente del consiglio comunale, Michele Sciortino e numerosi consiglieri comunali.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna anti randagismo a Bagheria: microchippati 65 cani in una mattina

PalermoToday è in caricamento