Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Corso Butera

Bagheria, accoltella l'ex genero al culmine di una lite: arrestato disoccupato

L'aggressione, in pieno centro e davanti ad alcuni passanti, è arrivata dopo un litigio per dissidi familiari. In manette è finito Salvatore Calì, con l'accusa di tentato omicidio. La vittima, un trentenne, si trova in prognosi riservata al Civico

Accoltella l'ex genero per dissidi familiari. I carabinieri di Bagheria hanno arrestato un disoccupato di 63 anni, Salvatore Calì (nella foto in basso), con l'accusa di tentato omicidio. E' successo a Bagheria la vigilia di Natale.

I due stavano discutendo animatamente nel centralissimo corso Butera. Dalle parole si è passato ai fatti: e Calì ha sferrato un fendente nei confronti dell'ex genero, A.A. di 30 anni, ferendolo gravemente all'addome. Un'aggressione avvenuta alla presenza di tanti passanti, che hanno subito soccorso la vittima. Che poi è stato trasportato con un'ambulanza del 118 al Civico di Palermo: qui è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico e si trova tuttora ricoverato in prognosi riservata.

L'aggressore poi si è presentato spontaneamente in caserma. Pare che i motivi della lite siano legati ad antichi dissidi tra le famiglie, scaturiti dalla rottura della relazione tra il giovane e la figlia dell'aggressore. L'arma, il coltello a serramanico, non è stata recuperata. L'uomo è stato condotto nel carcere di Termini Imerese.

Salvatore Calì-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, accoltella l'ex genero al culmine di una lite: arrestato disoccupato

PalermoToday è in caricamento