rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca Ciminna

Raro avvoltoio capovaccaio trovato morto a Ciminna

Si tratta di un animale in via d'estinzione. L’esemplare è stato portato al centro regionale recupero fauna selvatica di Ficuzza e poi trasferito all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale

Sabato scorso è stato rinvenuto nelle campagne di Ciminna un capovaccaio morto. L’esemplare è stato portato al centro regionale recupero fauna selvatica di Ficuzza e poi trasferito all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia per l’esame autoptico. L’avvoltoio capovaccaio è un animale in via d’estinzione. In Italia, negli anni ’70, erano 71 le coppie nidificanti, oggi sono circa 8, di cui 5/6 in Sicilia.

L’uccisione illegale con uso di bocconi avvelenati e arma da fuoco, i cambiamenti dei siti riproduttivi e le modifiche delle pratiche di allevamento sono tutti fattori che determinano un alto grado di minaccia per gli avvoltoi.

Il tema dell’estinzione dei capovaccai sarà al centro della conferenza stampa che si terrà giovedì 25 maggio, alle 16, nell’Aula magna dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale, in via  Gino Marinuzzi 3.

Parteciperanno alcuni esperti del settore che si occupano di questi esemplari, tra cui il commissario straordinario dell’Izs Sicilia Salvatore Seminara, il docente universitario Bruno Massa, massimo esperto dell’ornitologia in Sicilia, il naturalista Antonio Spinnato e il direttore del centro di recupero della Lipu di Ficuzza Giovanni Giardina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raro avvoltoio capovaccaio trovato morto a Ciminna

PalermoToday è in caricamento