Dispersione scolastica: 38 mila euro al miglior progetto in grado di combatterla

Pubblicato on line e scaricabile dal sito del Comune di Bagheria l'avviso pubblico per la procedura aperta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Pubblicato on line e scaricabile dal sito web del Comune di Bagheria un avviso pubblico per la procedura aperta per l'affidamento della realizzazione di un progetto per contrastare la dispersione scolastica. Il progetto, secondo quanto previsto  nel piano di intervento del distretto socio-sanitario 39, riguarda il territorio del distretto di cui fanno parte i comuni di Bagheria, Santa Flavia, Altavilla Milicia, Ficarazzi e Casteldaccia. La domanda dovrà essere presentata entro il 1 febbraio 2019 all'indirizzo Comune di Bagheria – Direzione Politiche Sociali, sito in via Federico II n.33.

Il progetto si attiverà durante tutto l'anno scolastico 2018/2019. L'importo dell’affidamento è pari a 38.334,40 euro, dei quali 36.360,00 per il personale, la restante somma per gli oneri di gestione ed è finanziato con i fondi del piano di zona per l’inclusione attiva Pon 3/2016 ed il contributo sociale europeo 2014/2020.

Nel territorio del comprensorio è stato segnalato dall’Osservatorio della dispersione scolastica un alto tasso di dispersione. Il servizio servirà a prendere in carico gli alunni segnalati dalle Istituzioni ed individuare percorsi volti a ridurre il disagio anche tramite laboratori per il recupero scolastico. Gli operatori lavoreranno in sinergia con i docenti.  Tutte le modalità di svolgimento del servizio sono disponibili nel capitolato di gara.
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento