rotate-mobile
Cronaca

Arriva la stangata: pedaggi in tutte le autostrade siciliane

La decisione è stata presa dalla giunta Crocetta. Previsto un nuovo modello di gestione: addio al Consorzio autostrade, sì alla fusione con l'Anas

E pensare che c'era chi voleva abolire il pedaggio sulla Palermo-Messina. Gli automobilisti palermitani (e più in generale, quelli siciliani) sono avvisati: tra un anno tutte le autostrade dell'Isola saranno a pagamento. Nessuno sconto. Si pagherà infatti il pedaggio su tutti i tratti. E' l'effetto del nuovo piano della Regione. La decisione è stata presa dalla giunta Crocetta.

Previsto un nuovo modello di gestione: addio al Consorzio autostrade (Cas), sì ai nuovi caselli sulla Palermo-Trapani, sulla Palermo-Catania, e sulla Palermo-Mazara. All'orizzonte c'è la chiusura del consorzio e la fusione con l'Anas. Al momento, per quanto riguarda i confini palermitani, il pedaggio si paga solamente sulla Palermo-Messina.

Come riporta il Giornale di Sicilia "il piano è già stato approvato, senza tanto clamore, dalla giunta e prevede che anche in Sicilia si paghi il pedaggio nelle autostrade". L'Anas provvederà all’investimento per potenziare la rete. I caselli sulla Palermo-Catania dovrebbero essere sistemati entro un anno, ma ce ne saranno altri anche sulla Palermo-Mazara e sulla Trapani-Palermo. "Il pedaggio – ha commenta sul Giornale di Sicilia, l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Pistorio – sarà socialmente sostenibile e non servirà a fare profitto ma a coprire costi di gestione e manutenzione. E comunque arriverà insieme a un piano di investimenti che fino al 2019 farà piovere in Sicilia 800 milioni per ammodernare la rete". Con il nuovo piano il Cas (l'attuale gestore dei tratti a pagamento) diventerà una bad company contenente i soli debiti, sostituito da una nuova società mista creata con l'Anas. La nuova società sarà libera di muoversi sul mercato, lavorare con i privati e ricorrere al project financing. 

E pensare che negli scorsi mesi era partita la petizione per l'abolizione dei pedaggi autostradali Palermo-Messina. I motivi della raccolta firme? "Le condizioni dell'autostrada non giustificano il pagamento di servizi inesistenti - avevano argomentato i promotori - l'autostrada è mal servita, le condizioni del manto stradale sono precarie e mettono a continuo rischio la vita delle persone, le gallerie hanno un illuminazione non adeguata agli standard di sicurezza stradale, e i rifornimenti di carburanti sono insufficienti". Tutto inutile, perché adesso la Regione rilancia, "imponendo" i pedaggi in tutte le autostrade dell'Isola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva la stangata: pedaggi in tutte le autostrade siciliane

PalermoToday è in caricamento