menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le operazioni di recupero - foto Giovanni Cuscinà

Le operazioni di recupero - foto Giovanni Cuscinà

Cadavere al Foro Italico: "Nessuna lesione sospetta", ma resta il mistero sull'identità

Gli accertamenti non hanno evidenziato ferite da ama da taglio o provocate da colpi di pistola. Si tratterebbe di uomo, di età compresa tra i 20 e i 40 anni. Si attendono i risultati degli esami istologici

Eseguita l’autopsia sul cadavere trovato nelle acque del Foro Italico. Gli accertamenti degli specialisti presso l’Istituto di medicina legale del Policlinico non hanno evidenziato alcun trauma sul corpo rinvenuto incastrato fra gli scogli e notato da un passante intorno alle 8. I primi ad intervenire sono stati i vigili del fuoco e il personale della Capitaneria di porto, i quali hanno lavorato per recuperare la salma che sarebbe rimasta in acqua "per diversi giorni". Le indagini sono state poi affidate alla polizia.

L’esame autoptico è stato svolto ieri mattina, ma gli esami macroscopici non hanno portato alla luce nulla di sospetto. "Non sono state trovate lesioni o ferite provocate da colpi di arma da fuoco o da taglio. Si tratterebbe di un uomo, di età compresa tra i 20 e i 40 anni e di razza caucasica". Solo gli esami istologici e le conclusioni dell’anatomopatologo potranno fornire qualche dettaglio utile per risalire all’identità del morto. Toccherà al pm decidere se disporre la tumulazione o attendere ulteriori sviluppi delle indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento