Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Autobus scoperti e nuovi percorsi: così il Comune "corteggia" i turisti

Via libera della Giunta al "Piano del Trasporto turistico di linea comunale. Servizi turistici comunali di linea con autobus scoperti". Orlando e Catania: "Rispondiamo alla duplice esigenza di curare la vivibilità della città e consolidare la cultura dell'accoglienza"

Autobus scoperti per permettere ai turisti di ammirare le bellezze della città approfittando del bel tempo. Il Comune scommette sul turismo e la Giunta, su proposta del dirigente dell’ufficio Mobilità urbana, ha approvato il “Piano del Trasporto turistico di linea comunale. Servizi turistici comunali di linea con autobus scoperti” (delibera 84 del 21 aprile, che modifica e integra la delibera 286 del 22 dicembre 2016).

“La spiccata vocazione turistica di Palermo – dicono il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla Mobilità Giusto Catania - è ormai acclarata e testimoniata, solo nell’ultimo weekend, dall’incredibile successo delle manifestazioni organizzate dall’amministrazione, oltre ovviamente, ai prestigiosi riconoscimenti internazionali: dal percorso Arabo-Normanno a Capitale della Cultura, dei Giovani, a sede di Manifesta. Tale vocazione turistica e i significativi e rilevanti flussi turistici che ne derivano – continuano Orlando e Catania - necessitano di una particolare attenzione in termini di offerta di servizi complementari per il turismo, diretti a fornire una crescente dotazione di attrattiva in favore dei visitatori e, conseguentemente, un'adeguata offerta di servizi turistici, idonea a elevare il livello di ospitalità della città. Il tema della razionalizzazione del trasporto turistico è, dunque, un elemento di fondamentale importanza, che assolve alla duplice esigenza di curare la vivibilità della città e consolidare la cultura dell’accoglienza. In tale prospettiva - concludono Orlando e Catania – l’amministrazione intende estendere e potenziare la rete dei servizi turistici di linea, inserendo ulteriori itinerari, tra cui uno che comprenda le località di Mondello e Monte Pellegrino”.

I percorsi proposti servono ambiti monumentali, storici e paesaggistici di assoluto pregio e interesse turistico nell’ambito del centro abitato di Palermo. 

Percorso Alfa (Porto-Politeama-Palazzo Reale);
Percorso Beta (Porto-Cala-Indipendenza)
Percorso Beta Diurno e Notturno (Porto-Cala-Teatro Massimo-Cattedrale-Politeama);
Percorso Gamma (Porto – Mondello – Politeama – Zisa);
Percorso Delta  (Arabo – Nomanno)
Percorso Epsilon (Cala – Palazzo Steri – Orto Botanico – Cappella Palatina – Cattedrale);
Percorso Zeta (Mondello – Monte Pellegrino).

La delibera definisce anche le modalità attuative per il rilascio delle autorizzazioni, rinnovabili annualmente, per l’esercizio dei servizi turistici di linea con autobus scoperti, di classe ambientale almeno “euro 5”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus scoperti e nuovi percorsi: così il Comune "corteggia" i turisti

PalermoToday è in caricamento