rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Ogni giorno 90 bus dell'Amat restano in deposito, sindacati pronti alla mobilitazione: "Bisogna assumere autisti"

Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Cobas Trasporti e Orsa Trasporti chiedono garanzie per il futuro: "Per la terza volta il Comune ha disertato l'assemblea dei soci fissata per l'approvazione del bilancio, necessaria integrare il personale alla guida. Il servizio ormai è ai minimi termini"

Sono pronti ad ogni forma di mobilitazione i sindacati dell'Amat, dove ogni giorno circa 90 bus restano in deposito. "Ci aspettavamo un segnale rispetto alla determina sull'assunzione di nuovi autisti già selezionati dal concorso, ma nella tarda mattinata purtroppo abbiamo appreso che nulla è stato deciso a causa dell’assenza del socio unico. Per la terza volta il Comune ha disertato l’assemblea dei soci fissata per l’approvazione del bilancio dell’Amat". Così Franco Mineo (Filt Cgil), Salvatore Girgenti (Fit Cisl), Franco Trupia (Uil Trasporti), Fabio Danesvalle (Faisa Cisal), Carlo Cataldi (Cobas Trasporti) e Giuseppe Taormina (Orsa Trasporti), che aggiungono: "Tale condizione, l’approvazione del bilancio, sembra essere indispensabile affinché l’azienda possa integrare il personale alla guida dei bus, ormai ridotto ai minimi termini per il servizio alla città".

Il presidente dell'Amat, Michele Cimino, ha comunicato che il prossimo incontro con il Comune è stata programmato per il prossimo 24 marzo. "Purtroppo tali giustificazioni - dicono i sindacati - non sono bastate a rasserenare i lavoratori sulle preoccupazioni relative alla loro sicurezza e soprattutto, sulla continuità aziendale per via del precario equilibrio economico-finanziario che si determinerebbe se, dal prossimo primo aprile, l’azienda fosse costretta a sopprimere ancora il 50% del servizio per mancanza autisti".

“Le aggressioni subite dal personale da parte dell’utenza delusa e innervosita dalla scarsità del servizio o dalle concause da esso derivante - concludono - non sono più sopportabili dal personale, che chiede di essere messo in sicurezza aumentando le linee con numero di bus adeguato in relazione al traffico di passeggeri. Chiediamo che si sblocchi da subito ogni atto propedeutico utile all’immediata assunzione degli autisti mancanti in organico. Non ci sono più margini di mediazione quando viene meno la sicurezza del personale e il futuro aziendale fortemente messo a rischio da tante scelte che hanno appesantito l’equilibrio economico-finanziario di Amat". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ogni giorno 90 bus dell'Amat restano in deposito, sindacati pronti alla mobilitazione: "Bisogna assumere autisti"

PalermoToday è in caricamento