rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Ospedale Civico, la Fials-Confsal: "Stop al tetto alle vaccinazioni, ripristinare le ore di lavoro agli addetti"

Dal sindacato spiegano che dal 23 novembre si possono fare al massimo 200 somministrazioni al giorno. Il segretario provinciale Munafò e il segretario aziendale Mario Di Salvo : "Contagi in aumento, tagli anacronistici"

Alla luce dei contagi Covid che aumentano, il tetto alle vaccinazioni imposto dal 23 novembre negli hub del Civico e del Di Cristina sarebbe anacronistico. A sostenerlo è la Fials-Confsal che chiede ai vertici dell’ospedale di ripristinare le ore di servizio dei lavoratori assunti con il click day a 36 ore settimanali. 

“E' indispensabile - affermano in una nota il segretario provinciale Enzo Munafò e il segretario aziendale Mario Di Salvo - che l'amministrazione provveda a rimodulare l’organizzazione interna dei propri hub per garantire a tutti la disponibilità al vaccino nell’hub del Civico evitando un netto diniego a vaccinarli, a causa del tetto che è stato imposto dal 23 novembre probabilmente rispondendo a una logica di risparmio economico, nel periodo di calo della pandemia, ma che oggi non trova alcuna giustificazione a fronte di una richiesta vaccinale che cresce ogni giorno e che lascia molto spesso la gente in attesa di vaccinazione, per ore intere all’addiaccio negli altri hub della provincia di Palermo”.

Un mese fa ricordano i segretari era stato imposto il tetto massimo di 200 somministrazioni al giorno al Civico e 100 al Di Cristina. Ora però il Di Cristina è stato aperto alla vaccinazione dei soli bambini e nel frattempo si registra un aumento dei contagi - nelle ultime 24 ore il 4,46% dei tamponi ha avuto esito positivo - e un numero complessivo di 7364 morti. Da qui l'appello. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Civico, la Fials-Confsal: "Stop al tetto alle vaccinazioni, ripristinare le ore di lavoro agli addetti"

PalermoToday è in caricamento