Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Omaggio al professor Nino Buttitta: l'università gli intitola aula magna di Lettere

Il rettore Fabrizio Micari: "La sua spiccata personalità, i cui tratti fondamentali si riassumo nella grandissima capacità di studioso, nella sua forza e nel suo carisma, ha determinato la vita della Facoltà"

La cerimonia di intitolazione

L’aula magna dell’Edificio 12 del campus di viale delle Scienze (scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale) è stata intitolata al professor Nino Buttitta. Il docente - morto a 84 anni nel 2017 - era figlio di Ignazio Buttitta, poeta bagherese di inizio ‘900.

Nino Buttitta è stato docente universitario, antropologo di fama e politico siciliano di rango. Sposato con la collega Elsa Guggino, anche lei antropologa e docente universitaria, è stato professore emerito dell'Università di Palermo, di cui è stato docente e preside della facoltà di Lettere e Filosofia (dal 1979 al 1992), nonché presidente dei corsi di laurea in Beni demo-etno-antropologici e di quella magistrale in Antropologia Culturale ed Etnologia.

Direttore, fondatore e contributore di numerose collane e riviste, presidente, tra l’altro, del Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani e della Scuola Internazionale di Scienze Umane e consulente di importante case editrici come Sellerio, Palumbo e Flaccovio. E’ stato deputato alla Camera dopo essere stato eletto nelle file del Partito socialista italiano e fu impegnato in varie commissioni (cultura, scienza e istruzione, affari esteri e comunitari). Fece parte della commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali, e quella sul terrorismo in Italia negli anni di piombo. 

Questo il commento del rettore dell’Università, Fabrizio Micari: “Ho fatto subito mia la proposta di intitolazione dell’aula magna al professore Antonino Buttitta, per la grande figura che rappresenta. Senza dubbio la sua spiccata personalità, i cui tratti fondamentali si riassumo nella grandissima capacità di studioso, nella sua forza e nel suo carisma, ha determinato la vita della Facoltà di Lettere".

"La sua figura illustre rafforza l’identità del nostro Ateneo che trae il suo orgoglio proprio da quelle persone straordinarie che ne hanno fatto la storia, con i loro studi e con le loro idee. In questi ultimi anni – ha continuato – sentiamo molto spesso parlare di Terza Missione, l’insieme delle attività con le quali le Università entrano in interazione diretta con la società affiancando le tradizionali missioni di didattica e ricerca. Possiamo dire che il prof. Buttitta l’aveva scoperto già molto tempo fa, incarnando perfettamente il dovere dell’Università di impegnarsi per la crescita della società, portando avanti idee e conoscenza con il carattere fiero e leale che lui possedeva, aprendosi il più possibile verso l’esterno e non chiudendosi dentro le proprie mura. La sua straordinaria lezione – ha concluso il Rettore – è un modello non solo per il nostro presente, ma soprattutto per il nostro futuro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omaggio al professor Nino Buttitta: l'università gli intitola aula magna di Lettere

PalermoToday è in caricamento