Attività produttive, la Cidec: "Chiede un nuovo assessore al Comune"

Secondo il presidente provinciale Salvatore Bivona, "la città non può rimanere priva di una guida in materia di politiche economiche e commerciali" a seguito delle dimissioni di Leopoldo Piampiano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Leopoldo Piampiano è stato un ottimo assessore alle Attività produttive per la città, sia prima che durante il lungo periodo di emergenza sanitaria ed economica che esigeva ed esige una guida affidabile e presente": con queste parole, il presidente provinciale della Confederazione Italiana Esercenti Commercianti di Palermo Salvatore Bivona ringrazia l'ormai ex esponente della giunta Orlando dimessosi nei giorni scorsi.

"La Cidec non è schierata con alcun partito - precisa - e non entra volutamente nel merito di scelte politiche che non competono alle organizzazioni datoriali. Tuttavia - aggiunge il presidente - riteniamo che, in un momento così problematico per la vita produttiva e commerciale della città, il buon senso avrebbe dovuto prevalere su tutto, anche in considerazione dell'apprezzabile lavoro svolto dall'ex assessore".

"Chiediamo al sindaco Leoluca Orlando di nominare subito un nuovo titolare delle Attività produttive - afferma - che governi le politiche commerciali ed economiche in questa fase di parziale ripartenza". "Palermo non può concedersi il lusso di fare a meno per un solo giorno in più - prosegue - di una guida in un ambito strategico che necessita di scelte coraggiose per ridare slancio al commercio e alle piccole imprese". "La Cidec rimane sempre disponibile a collaborare fattivamente - conclude - con tutte le forze politiche democraticamente elette per rappresentare le istanze della collettività".

Torna su
PalermoToday è in caricamento