rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Ast, a rischio sospensione l'appalto di pulizia di uffici e parcheggi: "I lavoratori siano tutelati"

La Zenith spa Services Group, società che fornisce i servizi, lamenta il mancato pagamento da parte della partecipata regionale di fatture per un totale 325.233,47 euro. Filcams Cgil: "Esprimiamo forte preoccupazione, subito un incontro". Parlavecchio (Ast): "Gli stipendi saranno garantiti"  

In bilico l'appalto pulizia e sanificazione degli uffici, delle rimesse e parcheggi dell'Ast. La Zenith spa Services Group, società che fornisce i servizi, ha scritto ieri all’Ast e per conoscenza ai sindacati che, per l'elevata esposizione debitoria della committente regionale, a breve non sarà più in grado di pagare gli stipendi dei lavoratori. La società avanza un credito che ammonta a 325.233,47 euro di fatture scadute da parte dell’Azienda siciliana trasporti. Un'inadempienza che pesa. Da qui il sollecito inviato all’Ast.

Sino ad oggi la Zenith ha erogato tutti i servizi oggetto dell’appalto e ha corrisposto - fa sapere - "con grandissimo sacrificio e risorse proprie" garantendo gli stipendi. Ma in mancanza di risposte dall’Ast, e dello stanziamento delle somme a  copertura da parte della Regione siciliana, dal 14 gennaio i servizi presso la direzione generale di Palermo e i servizi di rifornimento gasolio e controllo livelli presso la sede di Trapani verranno sospesi. La nota ha riacceso i timori dei sindacati, che nel giugno scorso avevano già proclamato uno stato di agitazione per i reiterati ritardi nei pagamenti. La Filcams, a sostegno dei lavoratori, ha inviato una richiesta d’incontro all’Azienda siciliana trasporti, che finora non ha mai risposto ai precedenti inviti al dialogo. E per conoscenza la nota è stata inoltrata a tutti gli assessorati coinvolti. C’è il rischio concreto infatti che i lavoratori possano rimanere senza servizio anche perché la proroga dell’appalto sta per scadere e non si conoscono le prospettive future.

"Esprimiamo forte preoccupazione. L'Ast è chiamata a darci delle risposte. I lavoratori hanno la necessità ed il diritto di sapere le prospettive future - dichiarano il segretario generale Filcams Cgil Palermo Giuseppe Aiello e il segretario Filcams Manlio Mandalari -. Un confronto in merito alle pesanti ricadute dirette e indirette sulle maestranze coinvolte nell’appalto non è più procrastinabile. I servizi sono stati sempre garantiti, malgrado il ritardo della committenza nel pagamento delle fatture pregresse. Nemmeno è possibile che il rischio d’impresa cada tutto sulle spalle dei lavoratori".

Sulla continuità del servizio e sulle sorti dell’appalto non c’è alcuna certezza. C’è in scadenza una gara. E i sindacati chiedono di conoscere come Ast intenda gestire questo affidamento all’impresa aggiudicataria, avendo aderito alla convenzione Consip. Ma l’aggiudicazione ancora non avviene e nel lotto di gara è prevista una riduzione dei servizi finora garantiti.

"Nell’interesse e tutela primaria di tutte le maestranze coinvolte, per attuare percorsi e soluzioni condivise, abbiamo chiesto quest’incontro con il carattere d’urgenza - spinge la Filcams - ritenendo che le risposte debbano arrivare anche dalla Regione per il tramite dall'assessorato competente. In assenza di ulteriore riscontro, chiederemo una convocazione in Prefettura dell’Ast oltre che della Zenith. Coinvolgeremo gli enti competenti, gli organi ispettivi territoriali del lavoro e, a seguire, l'autorità giudiziaria per la tutela dei diritti dei lavoratori coinvolti, se sarà ulteriormente necessario".

"Gli stipendi del mese corrente ai dipendenti della Zenith spa Services Group, società che fornisce i servizi di pulizia di uffici e parcheggi Ast, saranno garantiti". Lo assicura il direttore generale dell’Ast, Mario Parlavecchio. Gli uffici legali di Ast e Zenith spa Services Group hanno avviato da giorni le trattative per un accordo bonario della vicenda debitoria, la transazione verrà sottoscritta nei prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ast, a rischio sospensione l'appalto di pulizia di uffici e parcheggi: "I lavoratori siano tutelati"

PalermoToday è in caricamento