rotate-mobile
Cronaca

Riciclaggio di auto, gup assolve due funzionari della motorizzazione

Lo ha deciso il giudice dell'udienza preliminare di Ancona che ha accolto le tesi difensive degli avvocati. Secondo l'accusa l'organizzazione faceva arrivare auto dalla Romania da immatricolare poi a Palermo

Assolti dall’accusa di riciclaggio di auto. Lo ha deciso il gup di Ancona che ha accolto le tesi difensive degli avvocati relativamente all’inchiesta che coinvolse varie città d’Italia, tra cui Palermo, e che portò all'arresto di dodici persone. Assoluzioni per Ignazio Di Chiara, titolare di un’agenzia di pratiche automobilistiche, e per i funzionari della motorizzazione Luigi Costa e Giovanni Costantino, sottoposti anche ai domiciliari.

Secondo quanto ricostruito dall’accusa i responsabili del "giro" facevano arrivare auto rubate o prese in leasing dalla Romania, le facevano sbarcare al porto di Ancona e le immatricolavano a Palermo, presso gli uffici della motorizzazione. Un affare che sarebbe servito all’organizzazione per rivendere 58 grosse auto, soprattutto nel Lazio. Le accuse, però, sono cadute davanti al gup.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riciclaggio di auto, gup assolve due funzionari della motorizzazione

PalermoToday è in caricamento