"La neo associazione datoriale Impresse denuncia tensioni sociali"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Siamo stati testimoni di scene di intolleranza e di aggressività in particolare nei supermercati e temiamo pure per gli uffici dei servizi pubblici essenziali, in particolare nel capoluogo regionale, noi suggeriamo di adottare nelle zone sensibili quali poste, banche e supermercati servizi di vigilanza privata per garantire tutti i protocolli di sicurezza la salute e l’incolumità di utenti e lavoratori. Ci riteniamo estremamente preoccupati per la troppa esasperazione della gente, per via della mancanza di liquidità necessaria per la sopravvivenza delle piccole e medie imprese e quindi per il sostentamento dei lavoratori”. Questo è quanto dichiara Francesco Panasci Presidente di ImpresSe la neo associazione datoriale a tutela delle piccole e medie imprese a cui si aggiunge il Responsabile della Comunicazione ImpresSe, Filippo Virzì : “Attenzione alle fake news, ne circolano tantissime, verificate prima di ogni cosa la veridicità della notizia e la fonte, noi faremo la nostra parte".

Torna su
PalermoToday è in caricamento