Terrasini: l’assessorato al Turismo si insedia a Torre Alba, trasferita anche parte della biblioteca

L'amministrazione ha deciso di far diventare la splendida costruzione, risalente al '500, un punto di riferimento per turisti e cittadini. Non tutti però sono d'accordo

Torre Alba - Foto: Serena Angelo

Torre Alba, almeno per il momento, è la nuova sede dell’assessorato al Turismo del Comune di Terrasini. L'amministrazione ha deciso di far diventare la splendida costruzione, risalente al '500, un punto di riferimento per i turisti che trascorreranno le loro vacanze estive nella località a pochi chilometri da Palermo e dall’aeroporto Falcone Borsellino, ma anche un luogo di aggregazione per i cittadini: il sito ospiterà, infatti, all'interno anche una sezione distaccata della biblioteca comunale “Claudio Catalfio”, con un’intera sala dedicata alla narrativa siciliana e un’emeroteca. "Inizialmente - spiegano dal Comune - sarà possibile consultare liberamente la raccolta del Giornale di Sicilia e di Repubblica, e si punta ad incrementare l’offerta con nuove acquisizioni, anche in digitale".  

Questa decisione però non è stata accolta con entusiasmo da tutti. Antonio Catalfio, sul blog Terrasini Oggi mostra al contrario molta preoccupazione: "il trasferimento di parte del personale a Torre Alba priverà la biblioteca del necessario per l’apertura pomeridiana, iniziando un processo di decadenza che non possiamo permettere. Invitiamo il sindaco, a ponderare sul da farsi; si possono contemperare le due esigenze senza trasferire le due sezioni in una sede lontana, trasferendo solo gli uffici turistici e della pubblica istruzione a Torre Alba, e recuperando così gli spazi della biblioteca".

La Torre, che faceva parte del sistema di Torri costiere della Sicilia, da anni è causa di scontro tra l'amministrazione comunale e la famiglia proprietaria Marsala Fanara. Scontro che ancora non si è concluso: la causa va avanti. Lo scorso 21 maggio il Tribunale amministrativo regionale ha depositato una nuova sentenza con la quale ha sancito la nomina di un consulente tecnico per valutare il valore di mercato dell'immobile e il danno che il Comune dovrà risarcire alla famiglia proprietaria. La relazione del tecnico non è ancora stata consegnata ma lo sarà entro il 30 settembre 2014. L'importo richiesto potrebbe essere molto più alto di quello messo in conto dal Comune e fuori dalla sua portata. La vicenda è quindi ancora tutta la chiarire e dall'esito incerto.

“Con la destinazione di questo prestigioso sito come sede dell’assessorato al Turismo  – afferma Massimo Cucinella, sindaco di Terrasini – abbiamo voluto riaffermare la volontà dell’amministrazione comunale di evidenziare i concetti di ospitalità e accoglienza come un bene primario per la ripresa del turismo e il riposizionamento di Terrasini nel panorama turistico internazionale programmato nel prossimo triennio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Con ‘Terrasini la costa del sorriso’ – aggiunge Carlo Favazza, vice sindaco e assessore al Turismo – voltiamo pagina e puntiamo su un progetto ampiamente condiviso in cui tutti gli operatori turistici, economici e culturali diventano soggetti attivi del rilancio della città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento