Cronaca

Spesa e slot machine durante turno di lavoro: arrestati 5 impiegati pubblici a Cefalà Diana

Operazione dei carabinieri: nei guai due dipendenti comunali e tre del Coinres. Per loro è scattato l’obbligo di presentazione giornaliero alla polizia giudiziaria 

Un dipendente pizzicato dal video dei carabinieri

Si assentavano ripetutamente durante l’orario di lavoro per sbrigare commissioni personali. Ovvero: fare la spesa, giocare alle slot machine o in alcuni casi anche "badare" ai propri animali. Questa mattina i carabinieri della stazione di Villafrati hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa della misura cautelare personale che impone l’obbligo di presentazione giornaliero alla polizia giudiziaria nei confronti di cinque dipendenti pubblici, di cui due comunali e tre del consorzio intercomunale rifiuti, energia, servizi (Coinres).

Nei guai i furbetti di Cefalà Diana | VIDEO

Il provvedimento è stato emesso dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Termini Imerese, sulla base delle indagini dirette dalla Procura della Repubblica di Termini Imerese e affidate ai carabinieri di Villafrati. "In particolare - dicono dal comando provinciale - le risultanze investigative hanno permesso di rilevare come i dipendenti (inquadrati in diversi settori dell’Amministrazione comunale, come l’area Tecnica, l’Economato e gli Affari Generali, nonché del Coinres) mettessero in pratica sistematicamente le loro condotte fraudolente".

"Nel corso dell’inchiesta - hanno aggiunto i carabinieri - sono state vagliate anche le posizioni di altri 15 indagati, pubblici lavoratori di questi enti, la cui posizione personale è stata ritenuta meno pericolosa ai fini cautelari e le condotte penalmente rilevanti di lieve entità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spesa e slot machine durante turno di lavoro: arrestati 5 impiegati pubblici a Cefalà Diana

PalermoToday è in caricamento