Cronaca Santa Flavia

Assembramenti in zona rossa a Porticello, scoppia rissa dopo i controlli: arrestato

E' successo stamattina nell’ambito delle attività mirate alla verifica dell’osservanza delle misure di contenimento del Covid, nell’area di Piano Stenditore. In manette un 52enne incensurato

Resistenza, minaccia e oltraggio aggravati nei confronti di pubblico ufficiale, e rifiuto d'indicazioni sulla propria identità personale. Con queste accuse i militari della guardia costiera di Porticello hanno arrestato un 52enne incensurato di Santa Flavia. E' successo stamattina nell’ambito delle attività mirate alla verifica dell’osservanza delle misure di contenimento del Covid, nell’area di Piano Stenditore, che ricade nel comune di Santa Flavia (diventato zona rossa dal 13 gennaio scorso, alla luce del rapido aumento dei contagi da Covid). 

"I militari - spiegano dalla guardia costiera - hanno notato un assembramento di un gruppo di persone tra loro ed è scattato un controllo. In particolare, uno di loro si è mostrato da subito insofferente e infastidito dalla presenza degli agenti, opponendosi all’identificazione e tentando di sottrarsi agli accertamenti, spintonando e minacciando i militari. Gli altri nello stesso tempo lo hanno spalleggiato prima che la guardia costiera, fra non pochi problemi e a seguito di una colluttazione, ammanettasse il 52enne portandolo poi in caserma".

Accompagnato nell’ufficio circondariale marittimo della guardia costiera di Porticello l'uomo è stato infine posto in arresto e, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica di turno nel Tribunale di Termini Imerese e portato nella propria abitazione in attesa del giudizio per direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assembramenti in zona rossa a Porticello, scoppia rissa dopo i controlli: arrestato

PalermoToday è in caricamento