"Basta plastica", ad Aspra i cartelli contro chi inquina il mare

L'iniziativa nell'ambito della campagna "Natura Plastic Free" del Wwf Sicilia nord occidentale portata avanti con il supporto della guardia costiera

Cartelli per un mare senza plastica ad Aspra

Ancora troppi incivili in azione lungo le coste siciliane e palermitane. Per sensibilizzare i cittadini sono stati affissi sul litoriale di Aspra due cartelli realizzati dal Wwf Sicilia nord occidentale e disegnati dalla designer e socia Clelia De Simone, con il patrocinio gratuito del ministero dell'Ambiente, per dire "basta" alla plastica in mare.

L'iniziativa rientra nell'ambito dei progetti di educazione ambientale dell'associazione. Oltre al coordinatore del progetto Lino Campanella erano presenti il presidente Pietro Ciulla, il consigliere Giorgio De Simone e i soci Marianna Vitale e Pietro Caramia. Per il Comune di Bagheria l'assessore Romina Aiello, per la commissione ambiente della Camera Caterina Licatini e per il Corpo delle capitanerie di porto - guardia costiera il comandante dell'ufficio circondariale marittimo di Porticello, il tenente di vascello Giuseppe Morra.

"Ancora c'è molto da fare - dice Ciulla - infatti anche al porticciolo di Aspra si sono visti cumuli di plastica, accantonati probabilmente dai pescatori che invitiamo al rispetto del loro mare. Se non solo loro a tutelarlo chi può aspettarsi che altri lo facciano? A tal proposito grande plauso va al lavoro svolto dai nostri volontari e attivisti della zona di Bagheria che stanno ottenendo sempre più attenzione, partecipazione attiva e interesse dei cittadini e delle altre associazioni sui temi ambientali. Un sentito ringraziamento va alle capitanerie di porto che sempre con più partecipazione seguono e apprezzano le attività di educazione ambientale proposte dal Wwf in ambito mare, e ci si aspetta dal governo e dal parlamento nazionale una pronta risposta trasformando quanto prima i decreti in leggi dello stato affinché si possa passare dalle parole ai fatti, il Wwf - conclude Ciulla - sarà sempre a fianco di chi rispetta e tutela l'ambiente e la natura da qualsiasi parte politica o economica vengano le proposte".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La campagna "Natura Plastic Free" prevede oltre a eventi di pulizia delle spiagge dalla plastica con il coinvolgimento diretto dei cittadini e delle amministrazioni una campagna di educazione ambientale consistente nell'affissione di tabelle nelle spiagge più affollate della costa tirrenica. Sono già stati piazzati cartelli a Favignana, Altavilla Milicia, Casteldaccia, Santa Flavia, Ficarazzi e presto saranno installati altri cartelli in altre spiagge in accordo con i Comuni e la guardia costiera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Condannato a 5 anni il questore di Palermo: "Caso Shalabayeva, fu sequestro di persona"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento