menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asp, potenziate le linee per prenotare le vaccinazioni: da 3 a 7 i numeri per gli utenti

Ci si potrà prenotare tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 14, e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle 15 alle 18. Ecco quali numeri chiamare e dove recarsi

L’Asp potenzia ulteriormente il sistema di prenotazione delle vaccinazioni, portando da 3 a 7 le linee telefoniche a disposizione degli utenti. I cittadini potranno scegliere dove recarsi prenotando la vaccinazione ai seguenti numeri: 091-7034590 per l’ambulatorio Settecannoli, 091-7034845 per l’ambulatorio di Piazza Aragonesi, 091-7032382-091.7032379 per l’ambulatorio Pallavicino, 091-7034698 o 091-7034699 per l’ambulatorio Pietratagliata, 091-7032285 per gli ambulatori di Belmonte Mezzagno e Monreale. Si potrà chiamare tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 14 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle 15 alle 18.

Gli operatori comunicheranno la giornata e l'orario in cui si potrà accedere alla struttura, secondo la disponibilità in agenda. Per motivi di cautela e sicurezza saranno consentiti 20 accessi per la seduta del mattino e 10 per quella del pomeriggio. L'Asp ricorda che per evitare assembramenti la prenotazione è obbligatoria e che gli utenti dovranno scrupolosamente osservare il rispetto dell'orario previsto dalla prenotazione. I minori entreranno nel centro di vaccinazione accompagnati da un solo congiunto o tutore (eventuali altri accompagnatori resteranno fuori dalla struttura).

In questo momento legato all’emergenza coronavirus verranno prioritariamente praticate le prime due dosi di esavalente, prime due dosi di antipneumococco, prime tre dosi di anti meningo B, le due dosi di antirotavirus e prima vaccinazione per MPRV. “Purtroppo - spiega l’Azienda sanitaria provinciale - l’altissimo numero di telefonate contemporanee (circa 100 al minuto nei giorni scorsi, ndr) ha spesso portato alla congestione del sistema, che già accusa un sovraccarico per l’attività dello smart working attuato dall’Asp di Palermo nell’ambito delle misure di contenimento dell’emergenza coronavirus".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento