rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Asp, Fials: "Contrattisti attendono stabilizzazione da 30 anni ma ottengono solo proroghe"

Il sindacato: "Mentre gli ex Lsu continuano a essere prorogati di anno in anno, le aziende ospedaliere chiedono di aumentare le ore lavorative a nuovi bacini di precari"

"Nessuna stabilizzazione dopo 30 anni per i contrattisti dell'Asp di Palermo, ma allo stesso tempo si alimenta nuovo precariato". Lo segnala la Fials Palermo, spiegando che "mentre i contrattisti ex Lsu dell’Asp di Palermo continuano a essere prorogati di anno in anno, le aziende ospedaliere piuttosto che chiedere dall'assessorato Salute il loro l'invio per stabilizzarli, chiedono di aumentare le ore lavorative a nuovi bacini di precari. Si tratta di personale che ancora non ha nemmeno tre anni di anzianità negli ultimi 8 prestati presso la pubblica amministrazione, determinando così nuovo precaricato".

"Siamo insoddisfatti – spiega Enzo Munafò, segretario provinciale -  perché da 30 anni questo personale aspetta la stabilizzazione e invece assistiamo all’ennesima proroga. Nel frattempo, proprio oggi siamo convocati in videoconferenza dall’azienda Villa Sofia Cervello per aumentare il numero delle ore dei lavoratori ex Almaviva che sono stati presi in servizio a 20 ore, a dimostrazione che c'era un reale bisogno di questi operatori. Chiaramente noi non siamo contro i lavoratori, ma diciamo una cosa semplice: prima di ricorrere alla creazione di nuovi precari bisogna stabilizzare quelli esistenti che attendono da 30 anni. Solo allora se ci saranno ulteriori necessità saremo concordi nell’aumento delle ore per tutti i restanti. Siamo in attesa di verificare quale sarà il comportamento delle altre organizzazioni sindacali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asp, Fials: "Contrattisti attendono stabilizzazione da 30 anni ma ottengono solo proroghe"

PalermoToday è in caricamento