Cronaca

Ospedale di Petralia Sottana: l’Asp di Palermo assume 4 medici e 2 infermieri

Nello specifico si tratta di due radiologi, un ginecologo, un fisiatra, un fisioterapista ed un infermiere. Il direttore generale Candela: "Stiamo puntando sugli ospedali della provincia che, per esigenze logistiche, hanno necessità di una completezza dell’organico"

Due radiologi, un ginecologo, un fisiatra, un fisioterapista ed un infermiere. E’ il personale assunto dall’Asp di Palermo per garantire la piena funzionalità dei servizi dell’ospedale “Madonna dell’Alto” di Petralia Sottana, struttura di riferimento di un vasto comprensorio penalizzato da difficoltà viarie e logistiche.        

Al potenziamento tecnologico ed alla riqualificazione della struttura avviati da tempo, si aggiunge adesso anche l’immissione in servizio di nuove professionalità, necessarie per il “conseguimento degli obiettivi di salute e garantire i Lea (Livelli Essenziali di Assistenza), altrimenti compromessi da una persistente e cronica carenza di personale sanitario". In attesa dello sblocco dei concorsi, l’Asp ha proceduto ad assunzioni con contratto a tempo determinato (fino al 31 dicembre prossimo, eventualmente prorogabili) tali da consentire la funzionalità, efficienza e sicurezza dell’ospedale e la gestione del rischio clinico.

“L’assunzione di nuovo personale – ha sottolineato il direttore generale dell’ Asp di Palermo, Antonio Candela nell’incontro di questa mattina con i Sindaci delle Madonie  – ci consente di dare una risposta concreta, sia alle esigenze organizzative delle singole Unità operative, sia ai bisogni degli assistiti. Stiamo puntando sugli Ospedali della provincia che, per esigenze logistiche, hanno necessità di una completezza dell’organico. In particolare, il ‘Madonna dell’Alto’ di Petralia Sottana, potrà a breve contare su professionalità che andranno ad integrarsi con quelle già esistenti nell’ambito di un processo di potenziamento della struttura avviato dall’Azienda negli ultimi due anni”.        

Il nuovo personale andrà a coprire criticità nei reparti maggiormente esposti come Radiodiagnostica, Ginecologia e Ostetricia e come la Rsa (Residenza sanitaria assistita). “Viene completata l’offerta sanitaria in maniera tale da attivare una risposta più efficace ed adeguata alle esigenze di tutti gli assistiti – ha spiegato Candela – le nuove professionalità ci consentono di assicurare le maggiori garanzie per la tutela della salute, ma allo stesso tempo di garantire efficienza, efficacia ed economicità gestionale nell’ organizzazione dei servizi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Petralia Sottana: l’Asp di Palermo assume 4 medici e 2 infermieri

PalermoToday è in caricamento