Cronaca

Asili nido, scatta la riduzione degli orari: "Situazione insostenibile"

Il problema riguarda in particolare la settima circoscrizione ma non ha risparmiato neanche i nidi La Malfa (della seconda), Pellicano (terza), Rallo (ottava) e Filastrocca (quinta)

Manca il personale scolastico e vengono ridotte le ore di scuola. Scatta la protesta di numerosi genitori dei bimbi degli asili nido palermitano. Il problema colpisce in particolare la settima circoscrizione ma non ha risparmiato neanche i nidi La Malfa (della seconda); Pellicano (terza); Rallo (ottava); Filastrocca (quinta). "Lo scorso 9 gennaio - dice Ferdinando Cusimano, consigliere comunale della settima circoscrizione - sul sito del Comune è stato pubblicato il bando per l’iscrizione dei bambini da 0 a 3 anni negli asili nido per l’anno scolastico 2018/2019 e ho scoperto a seguito di alcune lamentele di cittadini residenti allo Zen che per il prossimo anno scolastico la struttura La Coccinella non rispetterà gli orari 7,30-15,30, bensì 7,30-13,30".

"E' chiaro - aggiunge Cusimano - che questa situazione non è sostenibile, si tratta di una nuova emergenza per Palermo, e sembrerebbe solo a carico dei cittadini, molto probabilmente per ottimizzare il personale che in questi anni si è ridotto. I dirigenti degli uffici servizi per l’infanzia hanno rimodulato gli orari in modo da avere un numero maggiore di educatrici, ma non si può decidere di ridurre gli orari di un servizio altamente sociale specialmente in un quartiere di periferia dove andrebbero bensì implementati".

Come se non bastasse gli utenti del quartiere Pallavicino che dovrebbero usufruire della struttura La Mimosa (occupata abusivamente) sono costretti a recarsi nel quartiere Sanfilippo Neri alla Coccinella o al Domino al Villaggio Ruffini, e adesso avranno anche a che fare col problema della riduzione degli orari. "La settima circoscrizione - dice Cusimano - e l’intera città non possono subire queste decisioni che danneggiano le fasce più deboli. Palermo e questa amministrazione si vantano di essere il simbolo di accoglienza e rispetto sociale, non ci si può contraddire con decisioni che portano alla riduzione degli orari negli asili nido, in quanto si tratta di servizi altamente sociali che sostengono le famiglie. Immediatamente scriverò al sindaco Leoluca Orlando e mi recherò presso gli uffici “Servizi per l’infanzia” per capire quali margini ci sono per revocare questa decisione, volta soltanto a creare disservizi, inoltre incontrerò genitori per intraprendere iniziative che revochino queste decisioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido, scatta la riduzione degli orari: "Situazione insostenibile"

PalermoToday è in caricamento