Cronaca

Lattanti fuori dai nidi comunali per pandemia, domanda d'iscrizione da rifare

I bimbi, ammessi per l'anno 2020/2021, non saranno riconfermati automaticamente per l'anno 2021/2022. Le mamme protestano e lanciano una petizione. Dal Comune replicano: "A causa del Covid i piccoli non sono mai entrati classe"

I genitori dei lattanti ammessi nei nidi comunali per l'anno 2020/2021 dovranno presentare ex-novo la domanda di iscrizione per l'anno 2021/2022. Non saranno riconfermati automaticamente, con il rischio di non essere più ammessi. Protestano le mamme di Palermo che contro questa decisione hanno anche lanciato una petizione: "Vogliamo che i nostri figli vengano riconfermati e non trattati come nuovi iscritti". I piccoli non hanno frequentato le sezioni lattanti causa Covid-19: per decisione comunale, infatti, i corsi non sono mai partiti. Sarebbe questo il motivo per cui i genitori devono riiscriverli. "Non è stata una nostra decisione - spiega a PalermoToday Francesca, una delle mamme che ha firmato la petizione, lanciata da Giulia su Change.org poco più di 24 ore fa - e non abbiamo mai rinunciato al posto che ci spetta. Per questo chiediamo il diritto alla riconferma dell'iscrizione".

Dal Comune però la pensano diversamente. "La situazione mondiale di pandemia - spiega in una mail inviata alla mamma la responsabile della seconda Ude (Unità didattica educativa), Margherita Greco - ha portato a fare delle scelte impopolari. La sua bimba non avendo mai frequentato non può essere considerata una riconferma. Fermo restando che se la situazione pandemica dovesse volgere al meglio nulla vieta che i nuovi ammessi, come la sua bimba, possano essere chiamati entro l'anno scolastico in corso, allo stato attuale è auspicabile una nuova iscrizione senza precludere nuove prospettive".

La figlia di Francesca adesso ha 14 mesi. Ne aveva quattro quando sua mamma ha presentato domanda per la sezione lattanti di un nido palermitano dove è stata ammessa per l'anno 2020/2021. Dopo aver presentato la domanda di riconferma, Francesca ho scoperto che la procedura da fare era un'altra solo dopo essersi recata al nido per fugare ogni dubbio. "Nei giorni scorsi - racconta - ho chiamato la seconda Ude, ma non mi hanno risposto. Ho mandato pec, mail e mi hanno rinviato al Sispi. Poi ieri è arrivata la mail di risposta della responsabile dell'Ude. Nonostante la spiegazione continuo a non condividere le direttive adottate dalla amministrazione che io definisco errate. Io - continua la mamma - auspico che tutto possa tornare alla normalità, che l'anno scolastico possa ripartire, che la vita possa riavere la serenità e la libertà che ci è stata tolta, ma essendo realistici, ci vorrà ancora un pò di tempo".

Francesca non è l'unica ad avere avuto problemi con la procedura di iscrizione online degli asili nido e alle scuole dell’infanzia attraverso. Per dare assistenza tecnica da martedì scorso il Comune ha attivato un numero di telefono dedicato alle famiglie e dato la possibilità di segnalare le criticità tramite il portale Scuola Palermo 0-6 anni. Ed è proprio sulla pagina Facebook del portale che Francesca e Giulia, mamma di un altro lattante, si sono incontrate virtualmente, confrontandosi hanno scoperto di avere lo stesso problema e hanno deciso di fare squadra. "Io - commenta Giulia - trovo assurdo che mio figlio ammesso al nido tra i lattanti, non convocato dalla scuola causa Covid, quest'anno non rientri tra i riconfermati. È assurdo che debba rifare una istanza di nuova iscrizione quando il bambino non ha frequentato per motivi esterni". Da qui la petizione rivolta ai Servizi per l'infanzia del Comune e al sindaco Orlando, al momento firmata da 50 mamme.

Le domande di iscrizione per gli asili nido comunali possono essere presentate entro il 31 gennaio. Francesca e le altre mamme sperano che dal Comune, nel frattempo, ci ripensino e riconfermino i loro bimbi. "Non rinuncerò - conclude Francesca - a quello che per me è un diritto acquisito, considerando, che presentando una richiesta ex-novo non ho più la certezza che mia figlia sia nuovamente in graduatoria utile per la frequenza. Pertanto chiedo che la mia domanda d'iscrizione sia valida. Il testo del regolamento dei nidi comunali dice che i bambini che hanno diritto a frequentare il nido l’anno successivo sono riconfermati d’ufficio". Ma dal Comune tirano dritto: "Necessario inoltrare nuova iscrizione secondo le modalità previste e i tempi stabiliti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lattanti fuori dai nidi comunali per pandemia, domanda d'iscrizione da rifare

PalermoToday è in caricamento