Ars, nell'ufficio del presidente dell'Antimafia trovata una cravatta tagliata a metà

L'episodio è stato denunciato alla polizia. Claudio Fava già in passato era stato destinatario di messaggi intimidatori. Per fare luce sulla vicenda saranno analizzate le immagini delle telecamere di sicurezza interne del Parlamento siciliano. La solidarietà dei deputati

Claudio Fava

Una cravatta tagliata a metà e con un pezzo mancante. La scoperta è stata fatta dal presidente della commissione Antimafia dell'Assemblea regionale siciliana, Claudio Fava, ieri, nella sua stanza a Palazzo dei Normanni di Palermo.

L'episodio, denunciato alla polizia, si è verificato proprio nella stanza della presidenza della commissione, vicino al cortile della Fontana. Il deputato regionale dei Centopassi - già in passato era stato destinatario di messaggi intimidatori - ha scoperto il tutto ieri, quando è entrato nel suo ufficio per indossare la cravatta prevista dal regolamento dell'Ars. Per fare luce sulla vicenda saranno analizzate le immagini delle telecamere di sicurezza interne del Parlamento siciliano.

"C’è ancora tanta gente che crede di potere condizionare le azioni della politica, con le blandizie o con le intimidazioni. Fare da scudo a tali tentativi significa volere riaffermare il primato della buona politica su tutto. Al presidente dell’Antimafia Claudio Fava va quindi la solidarietà mia e del governo regionale", dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. E il presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè, aggiunge: "La mia solidarietà e quella del Parlamento siciliano all’onorevole Fava per l’episodio di cui è stato vittima. Lo invito a proseguire la sua attività nella commissione regionale Antimafia con la stessa determinazione dimostrata finora". 

"Esprimo a nome di tutto il gruppo parlamentare Popolari e Autonomisti Idea Sicilia, la piena e convinta solidarietà all'onorevole Claudio Fava, per l’ignobile gesto subito all’interno del suo ufficio. Non saranno certo questi atti vili, come il taglio di una cravatta, a frenare l’importante attività svolta dalla stessa commissione e da chi la rappresenta sulle vicende più oscure e spigolose che riguardano la nostra Isola", afferma Carmelo Pullara, presidente del gruppo parlamentare Popolari e Autonomisti Idea Sicilia all’Ars.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all'Ars in una nota esprime solidarietà a Fava "per l'inquietante episodio che si è verificato nei locali del gruppo del presidente". "Apprendiamo dalla stampa di questo accadimento - spiegano i deputati - che certamente non fermerà l'attività del presidente dell'Antimafia siciliana. A Fava giunga il nostro abbraccio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento