Cronaca

Torna a casa ubriaco, sfonda la porta e picchia la compagna: arrestato

In manette un uomo di 39 anni, di cui non sono state fornite le generalità, al termine dell'ennesimo episodio di violenza tra le mura di casa. Gli agenti lo hanno trovato mentre inveiva contro di lei, minacciando di darle fuoco e di volera uccidere

Uomo schiavo dell'alcol si trasforma in orco tra le mura di casa. La polizia ha arrestato un 39enne palermitano, di cui non sono state fornite le generalità, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia. L'intervento è stato fatto nella notte appena trascorsa, quando una telefonata al 113 segnalava una violenta lite. All'arrivo gli agenti hanno sin da subito sentito le urla della donna vittima delle violenze.

I poliziotti si sono portati all'interno della palazzina, dove hanno trovato la porta dell'abitazione con evidenti segni di forzatura. All'interno una donna in lacrime, con evidenti segni di arrossamento al collo e al viso. "Al suo fianco un uomo - spiegano dalla Questura - in stato di agitazione e di ebbrezza, che le inveiva contro minacciando di darle fuoco e ucciderla". Una volta riportata la calma la donna ha raccontato agli agenti il suo incubo: l'uomo, convivente da anni e dipendente dall'alcol, era tornato a casa ubriaco come spesso accadeva.

Poi i dettagli dell'ultima e interminabile violenza. Trovando la porta di casa chiusa dall'interno ha cercato di forzarla, riuscendo a scardinare la maniglia. La donna, impaurita, si era rifugiata nella camera da letto. Ma anche questa volta l'uomo era riuscito ad aprire la porta, entrando e picchiando la compagna. Alla luce di quanto emerso l'uomo è stato arrestato per maltrattamenti e condotto nelle camere di sicurezza della Questura. In sede di direttissima è stato convalidato l'arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa ubriaco, sfonda la porta e picchia la compagna: arrestato

PalermoToday è in caricamento