Cronaca Bagheria

Tenta di ritirare duemila euro alle Poste con un documento contraffatto, arrestato

I carabinieri di Bagheria hanno arrestato Luigi Gebbia. A insospettire i dipendenti la richiesta di prelevare la somma con una prepagata collegata a un conto aperto precedentemente. Pochi giorni prima gli era riuscito un colpo da 10 mila euro

Prova a ritirare duemila euro alle Poste con una carta d’identità contraffatta. I carabinieri hanno arrestato a Bagheria il 64enne Luigi Gebbia (nella foto a destra), accusato di tentata truffa, possesso e fabbricazione di documenti falsi e sostituzione di persona. Pochi giorni prima era riuscito a gabbare una finanziaria, riuscendo ad appropriarsi di diecimila euro.

A insospettire i dipendenti della filiale, che hanno subito chiamato i carabinieri, il fatto che l’uomo avesse chiesto di prelevare la somma con una carta prepagata collegata a un contro corrente precedentemente aperto. Quando i militari sono arrivati sul posto, Gebbia era ancora allo sportello in attesa di effettuare l’operazione.

Luigi Gebbia-2Il 64enne è stato sottoposto a perquisizione, permettendo ai carabinieri di trovare la carta d’identità utilizzata per la tentata truffa. Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato accompagnato presso il Tribunale di Termini Imerese per il rito direttissimo, a seguito del quale l’arresto è stato convalidato e lui sottoposto agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di ritirare duemila euro alle Poste con un documento contraffatto, arrestato

PalermoToday è in caricamento