menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La caserma dei carabinieri di Terrasini

La caserma dei carabinieri di Terrasini

Terrasini, fermato durante i controlli anti Covid aggredisce due carabinieri: arrestato

In manette è finito un ventiquattrenne. A scatenare la sua ira la richiesta dei militari di mostrargli il documento d'identità. Il sindaco Maniaci: "Alle donne e agli uomini dell'Arma tutto il nostro sostegno e il nostro plauso per il lavoro svolto"

Ha aggredito due carabinieri impegnati nei controlli anti Covid in via Bellini, a Terrasini. Per questo domenica pomeriggio un ventiquattrenne è finito in manette con l'accusa di violenza, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. La "colpa" dei militari? Avergli chiesto il documento di riconoscimento che lui si è rifiutato di consegnare. 

Il giovane avrebbe colpito alla mano il maresciallo donna e dato un pugno all'altro militare. I carabinieri sono finiti al poronto soccorso di Partinico, dove sono stati medicati: per fortuna se la sono cavata con delle ferite lievi. Ieri l'arresto del ventiquattrenne è stato convalidato: per lui il giudice ha disposto l'obbligo di firma.

Solidarietà ai carabinieri della caserma di Terrasini è stata espressa dal sindaco Giosuè Maniaci. "Capiamo bene - dichiara il primo cittadino - il momento particolare ma non sono giustificabili e tollerabili atteggiamenti aggressivi nei confronti di chi svolge il proprio lavoro nell'interesse della nostra sicurezza. Tali atteggiamenti, oltre a costituire reati, sono fuori da ogni logica e pertanto sono condannati da tutta la nostra comunità. Alle donne e agli uomini dell'Arma tutto il nostro sostegno e il nostro plauso per il lavoro svolto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento