Cronaca Corso dei Mille

Partinico, romeno accoltellò connazionale a Capodanno: preso

In manette è finito un giovane di 23 anni. L'autorità giudiziaria ha confermato il quadro probatorio ricostruito con le indagini dei carabinieri. La vittima era stata trovata vicino la chiesa madre in una pozza di sangue

A.S., 23 anni, nato in Romania

Aveva tentato di uccidere un connazionale la notte di capodanno. I carabinieri hanno arrestato un ragazzo di 23 anni nato in Romania, e residente a Partinico A.S., con l'accusa di tentato omicidio. Il provvedimento cautelare nasce a seguito delle indagini dei militari, grazie alle quali l'autorità giudiziaria ha potuto ricostruire l'intero quadro probatorio. L'arrestato è stato condotto presso il carcere Ucciardone, in attesa di aggiornamenti da parte dell'autorità giudiziaria.

I carabinieri erano intervenuti la notte di San Silvestro nei pressi della chiesa madre, dove un giovane era stato trovato per terra ed in una pozza di sangue: aveva delle grosse ferite d'arma da taglio alla coscia, allo stomaco ed al collo. Immediatamente erano state avviate le indagini che hanno consentito di risalire all'autore del gesto. S.A., subito dopo l'aggressione "scaturita per futili, si era disfatto del coltello rendendosi irreperibile", spiegano i carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partinico, romeno accoltellò connazionale a Capodanno: preso

PalermoToday è in caricamento