Telefonate, minacce e pedinamenti della ex: arrestato 36enne per stalking

La donna si trovava nella zona del Teatro Massimo quando si è accorta di essere seguita dal suo vecchio compagno. Inutili le sue urla per tentare di allontanarlo. Poi l'intervento di una pattuglia di polizia. In manette anche un 44enne per maltrattamenti in famiglia

Da tempo non andava neanche più a lavorare per paura di trovarsi di fronte al suo ex che dalla fine della loro storia avrebbe continuato a dargli il tormento. Ieri l’ha seguita per strada, nella zona del Teatro Massimo, e a lei non è rimasto altro da fare che attirare l’attenzione della polizia e invocare aiuto. In manette un palermitano di 36 anni accusato del reato di atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata.

Gli agenti dell’Upgsp si trovavano in piazza Verdi quando sono stati avvicinati da una donna che non ha nascosto tutta la sua agitazione. "Ha chiesto loro aiuto - spiegano dalla Questura - in quanto si era accorta di essere stata pedinata ancora una volta, nonostante avesse gridato all’ex compagno di allontanarsi". L’uomo è stato quindi fermato e portato negli uffici di polizia per accertamenti.

La donna ha poi raccontato di essere vittima da molto tempo di una vera e propria condotta persecutoria che le aveva causato un profondo stato d’ansia che non le consentiva più di andare a lavorare. "La donna ha aggiunto - continuano dalla Questura - che la paura di quell’uomo l’aveva spinta a cambiare domicilio e rifugiarsi in casa di amici". Ma anche dopo il 36enne avrebbe continuato a farle telefonata minacciose e a suonargli al campanello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In un secondo episodio è stato arrestato un 44enne originario delle Isole Mauritius causato di maltrattamenti in famiglia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. "Domenica pomeriggio l’uomo, in preda ai fumi dell’alcol, è andato in escandescenza minacciando e oltraggiando la moglie, fino ad aggredirla fisicamente davanti ai figli piccoli". Questo atteggiamento è continuato anche davanti agli agenti, contro i quali si è scagliato prima di essere ammanettato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • Coronavirus a Palermo, positive due commesse di un negozio

  • Tragedia a Isola, accusa un malore mentre esce dall'acqua e muore in spiaggia

  • L’incidente sulla Palermo-Sciacca, giovane motociclista muore in ospedale

  • Matrimonio con Coronavirus: invitato positivo al Covid, oltre 90 persone in quarantena

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento