rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Polizia ritrova giovane "scomparso", ma lui confessa di aver commesso due rapine a Palermo

A essere fermato un 17enne di Trapani trovato in possesso di un passamontagna, un coltello e una pistola giocattolo senza tappo rosso. Il ragazzo, temendo di essere stato scoperto, ha iniziato ad ammettere le proprie responsabilità: a incastrarlo anche due screenshot di un giornale on line

Si era allontanato da casa, tanto che la famiglia ne aveva denunciato l’allontanamento, e quando gli agenti lo hanno trovato per strada lo hanno portato negli uffici di polizia di Trapani. Addosso aveva un coltello, un passamontagna e una pistola giocattolo. E lui, temendo di essere stato incastrato, avrebbe subito ammesso le proprie responsabilità in relazione a due rapine (una consumata e una tentata) in altrettanti supermercati registrate pochi giorni prima a Palermo.

La squadra mobile di Trapani ha fermato un diciassettenne, che adesso è indagato per i colpi avvenuti dieci giorni fa in viale Amedeo d’Aosta e via Messina Marine. "Esaminando il cellulare in suo possesso - si legge in una nota - gli investigatori hanno notato la presenza di uno screenshot di un articolo pubblicato da un giornale online palermitano riguardante una rapina consumata ed un’altra tentata ai Dani di due supermercati del capoluogo siciliano".

Sulla base delle prime risultanze investigative i poliziotti, con la collaborazione dei colleghi del commissariato Brancaccio, hanno attribuito i due episodi al fermato. “Gli accertamenti successivi, effettuati anche tramite la comparazione delle immagini tratte dai sistemi di videosorveglianza dei supermercati, hanno permesso di attribuire la rapina consumata e quella tentata al giovane", prosegue la squadra mobile trapanese nella nota diffusa questa mattina.

Il colpo, l’unico andato a segno, avrebbe fruttato un bottino di quasi duemila euro. L'altro invece è sfumato a causa della reazione dei dipendenti che hanno iniziato a urlare mettendo in fuga i rapinatori. Alla luce dei gravi indizi raccolti il giovane è stato sottoposto a un fermo d’indiziato di delitto - poi convalidato - per il reato di rapina aggravata continuata in concorso e trasferito al carcere minorile Malaspina. Indagini in corso per rintracciare il complice che quel giorno sarebbe entrato in azione insieme al diciassettenne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia ritrova giovane "scomparso", ma lui confessa di aver commesso due rapine a Palermo

PalermoToday è in caricamento