menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermava i passanti e li rapinava: arrestato l'incubo del centro storico

Si tratta di un pregiudicato palermitano di 20 anni, senza fissa dimora. I colpi ricostruiti adesso dalla polizia erano stati messi a segno a marzo, tutti nel giro di pochi giorni

Fermava i passanti e li rapinava: quattro episodi nel giro di tre giorni. A distanza di sei mesi la polizia oggi ha arrestato Ivan Ragona, 20enne palermitano senza fissa dimora, pregiudicato. In azione gli agenti della Squadra Mobile, insieme ai colleghi del commissariato di polizia Oreto-Stazione, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, anche a carico del complice, Davide Quartararo, pregiudicato di 32 anni, che però ha partecipato a una sola rapina.

"Complesso il quadro investigativo all’interno del quale si sono mossi i poliziotti - dicono dalla questura -. Con pazienza e precisione sono state ricostruite dinamiche e responsabilità di quattro rapine messe a segno nel centro storico ai danni di giovani ai quali, dietro la minaccia di un coltello, erano state sottratte banconote o telefoni cellulari. Le rapine sono state compiute in rapidissima successione: Ragona, armato di coltello, lo scorso 8 marzo è riuscito ad impossessarsi di un telefono cellulare, il 10 marzo della somma di 20 euro e l’11 marzo di un cellulare e di 5 euro. Di queste rapine dovrà rispondere solo Ragona. L’ 8 marzo il 20enne invece, insieme a Quartararo (entrambi armati di coltello) fermarono dei giovani e riuscirono a portare via 30 euro". Per tutti e due sono scattate le manette.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento