Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Politeama / Via Mariano Stabile, 283

"E' l'autore della rapina alle Poste": 47enne torna in carcere dopo un mese ai domiciliari

L'uomo era stato arrestato in flagranza il 17 luglio, quando aveva assaltato il supermercato Famila di via Serradifalco. Dopo settimane al Pagliarelli gli erano stati concessi i domiciliari ma nel frattempo, grazie alle indagini del Falchi della Mobile, è stato inchiodato anche per una rapina avvenuta 10 giorni alle Poste di via Stabile

Avrebbe messo a segno due rapine a distanza di appena dieci giorni. La polizia ha arrestato un uomo di 47 anni (S. B. le sue iniziali). Dopo due mesi di indagini è stato ritenuto l'autore di un colpo avvenuto il 7 luglio in via alle Poste di via Mariano Stabile. Colpo che era stato commesso appena dieci giorni prima di un assalto al Famila di via Serradifalco: in quella circostanza - era il 17 luglio - l'uomo era stato arrestato in flagranza dalla polizia. Dopo aver passato diverse settimane al Pagliarelli gli erano stati concessi i domiciliari: adesso per il 47enne si riaprono nuovamente le porte del carcere.

Da quanto è stato ricostruito dalla polizia, lo scorso 7 luglio, l'uomo avrebbe fatto irruzione nell’ufficio postale di via Stabile con il volto coperto e armato di taglierino. Avrebbe minacciato gli impiegati e si sarebbe fatto consegnare un bottino di circa 500 prima di fuggire e fare perdere le proprie tracce. Gli investigatori hanno avviato le indagini ascoltando i testimoni e acquisendo le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza interna e quelle installate in zona che potevano avere ripreso la fuga.

Essendo ancora libero, il 17 luglio avrebbe messo a segno un'altra rapina, questa volta nel supermercato Famila di via Serradifalco. Identico il modus operandi: il 47enne sarebbe entrato nel punto vendita, si sarebbe diretto verso le casse, avrebbe puntato un taglierino contro i dipendenti e poi si sarebbe fatto consegnare circa 600 euro. In quell'ocasione però i Falchi della squadra mobile, intervenuti tempestivamente, erano riusciti a rintracciarlo e ad arrestarlo in flagranza di reato.

A seguito della convalida il gip aveva disposto la misura cautelare della detenzione in carcere e così l’uomo era stato accompagnato al Pagliarelli. Dopo un mese il giudice gli aveva concesso gli arresti domiciliari ma, sulla base dell'attività investigativa svolta dai Falchi, l'uomo è stato incastrato anche per il colpo alle Poste. Fondamentali le immagini delle telecamere che avrebbero consentito di riconoscere gli abiti indossati dal 47enne quel giorno e trovati in casa sua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E' l'autore della rapina alle Poste": 47enne torna in carcere dopo un mese ai domiciliari
PalermoToday è in caricamento