Cronaca Montepellegrino / Via dei Cantieri

Rapina “a favore” di telecamera, arrestato giovane pregiudicato

Un 26enne ha assaltato una farmacia nella zona di via dei Cantieri, ma le fasi del colpo sono state riprese da "una prospettiva particolarmente favorevole" dalla videosorveglianza interna. Facile per i poliziotti individuare il responsabile

In gergo la chiamano rapina “mordi e fuggi”. Il rapinatore entra, punta un’arma contro il titolare, arraffa il denaro e scappa. Ma questa volta al malvivente non è andato tutto per il verso giusto. Perché le fasi dell’assalto ai danni di una farmacia nella zona di via dei Cantieri sono state riprese dalla telecamera di sorveglianza (GUARDA IL VIDEO DELLA RAPINA): così per gli agenti è stato un gioco da ragazzi riconoscere A.S., 26enne pregiudicato, ed arrestarlo.

Lo scorso 6 febbraio il giovane, travisato da scaldacollo e cappuccio, fece ingresso nei locali della farmacia ed intimò al cassiere di consegnare il contenuto del registratore di cassa, circa 450 euro, dopo avergli mostrato a scopo intimidatorio un coltellaccio. Con decisione e spregiudicatezza il malvivente portò così a termine la classica rapina “mordi e fuggi”. Le fasi della rapina furono riprese, peraltro da una prospettiva particolarmente favorevole, attraverso la telecamera di videosorveglianza interna.

Il personale di polizia del commissariato Libertà, si è messo subito al lavoro per identificare il malvivente. I sospetti, sin da subito, sono caduti sul giovane, individuo ben conosciuto ai poliziotti per essere stato arrestato pochi giorni prima della rapina proprio dai poliziotti del commissariato Libertà. A.S. è stato così ripetutamente cercato nel suo domicilio dai poliziotti ma senza fortuna. Gli agenti hanno così deciso di setacciare il quartiere ed i luoghi di principale frequentazione del malvivente. Poi trovato in una taverna.

Il giovane dopo aver tentato la fuga ha ammesso di aver compiuto la rapina. Uno dei testimoni dell’assalto lo aveva comunque riconosciuto senza ombra di dubbio. A.S. è stato  così portato in carcere in stato di fermo successivamente convalidato dal giudice.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina “a favore” di telecamera, arrestato giovane pregiudicato

PalermoToday è in caricamento