Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca Bagheria / Via Consolare

Bagheria, rapina una torrefazione ma viene accerchiato dai clienti e arrestato

La polizia è intervenuta dopo l'allarme lanciato da un cittadino tramite la linea 112. A finire in manette un ventunenne, ad oggi incensurato, che è stato bloccato e trovato in possesso di un passamontagna e un coltello a serramanico

Quando è intervenuta la pattuglia era stato già circondato e bloccato da alcuni clienti e passanti prima che potesse scappare. La polizia ha arrestato un ragazzo di 21 anni con l’accusa di rapina aggravata per un assalto avvenuto lo scorso 19 gennaio (ma la notizia si è appresa soltanto oggi) ai danni di una torrefazione di via Consolare, a Bagheria.

Le pattuglie del commissariato sono intervenute dopo la telefonata di un cittadino al 112 che segnalava una rapina in corso ad opera di un soggetto che indossava un passamontagna. Gli agenti hanno raggiunto l’attività notando subito "un individuo - si legge in una nota - che, accerchiato da alcune persone, stava tentando di scappare".

Il rapinatore, che si è rivelato essere un ragazzo di 21 anni ad oggi incensurato, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico. "All’interno del suo zaino - continuano dalla questura - sono stati rinvenuti alcuni indumenti che sembrerebbe potessero servirgli per camuffarsi durante la fuga negli istanti successivi alla rapina".

Dopo il sequestro del coltello e del passamontagna, il giovane è stato accompagnato nel carcere Burrafato di Termini. Al termine dell’udienza l’arresto è stato convalidato dal gip e il ventunenne, che secondo quanto ricostruito aveva minacciato un dipendente della torrefazione con un coltello, è stato sottoposto ai domiciliari in una comunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, rapina una torrefazione ma viene accerchiato dai clienti e arrestato
PalermoToday è in caricamento