rotate-mobile
Cronaca Politeama / Piazza Orlando Vittorio Emanuele

Rapina banca e ferisce una cassiera Fermato baby rapinatore di 18 anni

L'assalto due giorni fa in piazza Vittorio Emanuele Orlando contro un'agenzia del Credito Siciliano. Il giovane pregiudicato, inchiodato dalle telecamere e da un'impronta, bloccato ieri in via Umberto Giordano

Seppur diciottenne ha dimostrato la sua abilità criminale in diverse occasioni. L’ultima sarebbe stata appena due giorni fa con una rapina alla banca del Credito Siciliano di piazza Vittorio Emanuele Orlando. Così i poliziotti della sezione Antirapina della Squadra mobile hanno eseguito un provvedimento di “fermo” di indiziato di delitto nei confronti di M.S., diciottenne pregiudicato palermitano. Il giovane è ritenuto essere il responsabile di una violenta rapina compiuta ai danni dell’agenzia del Credito Siciliano che si trova vicino al tribunale due giorni fa.

I FATTI. Il pregiudicato, intorno a mezzogiorno, una volta dentro i locali bancari a volto scoperto e senza l’apparente ausilio di alcuna arma, ha velocemente scavalcato il bancone e saccheggiato le casse. Che però a quell’ora contenevano poco denaro. Con spregiudicatezza, il giovane che non era riuscito a forzare le porte antipanico per allontanarsi dai locali, è tornato indietro e non ha esitato a colpire con un violento pugno al polso una cassiera, così da costringerla a sbloccare le porte a doppio consenso.

M.C., nonostante a giovane età, vanta un pedigree criminale degno di un consumato malvivente. E’ quindi personaggio noto ai poliziotti della sezione “Antirapina” della Squadra Mobile che, infatti, lo hanno riconosciuto dalle immagini della rapina registrate dalle telecamere a circuito chiuso della banca. Il pregiudicato è stato inoltre “inchiodato” alle sue responsabilità da una impronta palmare lasciata sul bancone durante la rapina.

Tale impronta è stata rilevata da personale di polizia Scientifica che ha ricondotto il frammento al palmo della mano del Carista. Nel caso della rapina al Credito Siciliano il giovane avrebbe agito dopo essere appena fuggito da una struttura di accoglienza della provincia. Ma è stato intercettato dai poliziotti ieri in via Umberto Giordano a bordo di un ciclomotore.

Anche in questo caso l’indole focosa lo ha spinto a sottrarsi al richiamo dei poliziotti all’indirizzo dei quali ha anche lanciato il casco prima di tentare una fuga appiedata. Dopo un breve inseguimento è stato raggiunto ed ammanettato. Il provvedimento di “fermo” è stato convalidato dal gip Matassa su richiesta del pm Daniela Varone. Nei confronti del giovane è stata disposta la custodia cautelare in carcere.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina banca e ferisce una cassiera Fermato baby rapinatore di 18 anni

PalermoToday è in caricamento