rotate-mobile
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via San Lorenzo

Via San Lorenzo, gira in auto con una pistola e due coltelli: arrestato

In manette un 56enne per possesso illegale di armi. E’ stato fermato dopo aver cercato di eludere un posto di controllo dei carabinieri. L’arresto è stato convalidato dal giudice che gli ha inflitto una condanna di primo grado a 1 anno e 8 mesi

Quando è stato fermato ha cercato di passare alla sua fidanzata uno zainetto, nella speranza che i carabinieri non lo controllassero: dentro c’erano una pistola e due coltelli. I militari della sezione Resuttana Colli hanno arrestato un 56enne in via San Lorenzo per possesso illegale di armi dopo un breve inseguimento che si è concluso sotto casa dell’uomo.

I carabinieri erano intervenuti per la segnalazione di una persona svenuta all’interno di un’auto. Le pattuglie hanno rintracciato il mezzo ma il 56enne, alla vista dei militari, ha cercato (senza successo) di scappare. "Pensando di subire il male minore e dopo aver ammesso di essere sprovvisto di patente di guida - spiegano dal Comando provinciale - ha tentato di consegnare alla propria fidanzata uno zainetto".

Dentro c’erano una pistola Bernardelli senza matricola, calibro 6,35, con caricatore e un colpo, un coltello a molla e un coltello da innesto. "L’arrestato, su disposizione del pm, è stato accompagnato a casa e messo ai domiciliari. Il tribunale di Palermo ha convalidato l’arresto e giudicato il 56enne per direttissima: per lui una condanna in primo grado ad un 1 anno e 8 mesi di reclusione".

La pistola, risultata perfettamente funzionante, è stata sequestrata per essere inviata nei laboratori del Ris di Messina per gli accertamenti balistici e dattiloscopici nonché per verificare se sia stata utilizzata in azioni delittuose.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via San Lorenzo, gira in auto con una pistola e due coltelli: arrestato

PalermoToday è in caricamento