menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri di fronte alla piantagione indoor

I carabinieri di fronte alla piantagione indoor

Lampade, fertilizzanti e 30 piante di marijuana in casa: arrestata coppia a Mondello

Nei guai il 37enne Settimo La Barbera, seguito da carabinieri a causa del suo fare sospetto, e una 31enne. Quando i militari hanno fatto irruzione hanno trovato la coltivazione indoor in uno stanzino

Stavano facendo crescere con cura 30 piante di marijuana alte più di un metro, tra temporizzatori e lampade alogene. I carabinieri hanno arrestato in via Esperia, a Mondello, il 37enne Settimo La Barbera (nella foto a destra) e la 31enne M.F.: sono accusati di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A insospettire i militari è stato l’uomo, visto mentre si controllava intorno con fare guardingo prima di entrare in una palazzina.

Così i carabinieri sono entrati nell’edificio, sentendo del trambusto all’interno dell’appartamento e qualcuno che diceva: "Spicciati!". Non ricevendo risposta i militari hanno fatto irruzione, sentendo immediatamente un forte odore di marijuana provenire da uno stanzino. "A conferma delle supposizioni - spiegano dal Comando provinciale - sono stati trovati una coltivazione indoor, climatizzatore, temporizzatori, lampade alogene, fertilizzanti e altro ancora".

Settimo La Barbera-2I due, su disposizione dell’autorità giudiziaria informata dagli operanti, sono stati tratti in arresto con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Stamatina sono stati giudicati con il rito direttissimo presso il Tribunale di Palermo dove, a seguito di convalida dell’arresto, è stato disposto che La Barbera venisse sottoposto gli arresti domiciliari, mentre la donna è stata rimessa in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento