menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Un filare di piante di marijuana nella sua villa, un arresto a Bolognetta

Nell'operazione condotta da polizia e guardia di finanza sono state rinvenute 14 piante alte tra gli 80 e i 120 centimetri. In manette un uomo di 48 anni, proprietario del terreno in contrada Casachella dove era stata coltivata la cannabis

Dietro a un cancello artigianale fatto con due reti per materasso, lungo le mura di cinta della sua villetta, c’erano quattordici piante di marijuana ben curate e messe in fila. Polizia e guardia di finanza hanno arrestato a Bolognetta un uomo di 48 anni, M.A., accusato della coltivazione di una piantagione in un appezzamento a lui riconducibile. A scoprirlo le forze dell’ordine nel contesto di alcuni controlli e perquisizioni in provincia.

Muovendosi tra la le campagne e la vegetazione di contrada Casachella, poliziotti e militari si sono spinti in una zona abbastanza isolata, venendo attirati da una villetta circondata da un ampio terreno. "La zona - spiegano dalla Questura - caratterizzata da un'ampia e fitta vegetazione è stata attentamente ispezionata dagli operatori, alla luce del fatto che l’accesso al terreno risultava bloccato da un cancello costruito artigianalmente assemblando due reti per materasso”.

All’interno di quel recinto è stata individuata la piantagione posta a ridosso delle mura di cinta della villetta abitata dal 48enne. "C’erano quattordici piante di altezze comprese tra gli 80 e i 120 centimetri, tutte piantumate in linea, irrigate, perfettamente curate e con delle visibili infiorescenze", aggiungono dalla polizia. Lungo un sentiero anche alcuni contenitori di plastica contenenti i concimi chimici utilizzati per aumentare e velocizzare la crescita delle piante.

"Il sentiero - concludono dalla Questura - era delimitato a sinistra dalla recinzione dell’abitazione e a destra da vegetazione incolta, fitta ed impenetrabile. Circostanza che evidenziava come la piantagione fosse raggiungibile esclusivamente dall’abitazione dell’uomo". In sede di processo per direttissima il provvedimento d’arresto è stato convalidato dall’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento