Altofonte, 400 piante di marijuana in una casa abbandonata: arrestato ventenne

I militari hanno visto un giovane entrare in un edificio in cui c'erano anche fertilizzanti, lampade alogene, ventilatori e anche un impianto di riscaldamento. Dovrà rispondere anche del reato di furto aggravato

Le piante rinvenute in una casa abbandonata ad Altofonte

In manette un giovane con il "pollice verde" per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio e furto aggravato. I carabinieri hanno sequestrato circa 400 piante di marijuana all'interno di un edificio abbandonato, ad Altofonte. Per alimentare la piantagione era stato realizzato, come accertati dai tecnici dell'Enel, un allaccio abusivo alla rete che serviva per portare la corrente a lampade alogene, ventilatori e impianti di riscaldamento.

I carabinieri hanno individuato l'edificio grazie a un servizio di osservazione. "La casa e il materiale utilizzato per realizzare la serra indoor - spiegano dal Comando provinciale - sono stati sottoposti a sequestro. Lo stupefacente è stato inviato al Lass del Reparto operativo per le analisi di rito". L'arrestato, un ventenne incensurato, è stato riportato a casa e sottoposto ai domicilari in attesa dell'udienza di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento