Cronaca

Sorpreso mentre spaccia a Paceco, nell'auto oltre due chili di coca: palermitano arrestato

I carabinieri lo hanno visto scendere dal mezzo, vicino al campo sportivo, e appoggiare un involucro nero al cancello della struttura. Poi l'arrivo dell'acquirente. I militari sono intervenuti bloccando i due e recuperando la busta all'interno della quale hanno trovato la droga

Nell'auto aveva oltre due chili di cocaina e stava per consegnarla al suo acquirente ma è stato sorpreso e arrestato dai carabinieri di Trapani ieri sera. Michelangelo Cinquemani, palermitano trentenne, è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti a Paceco. I militari lo hanno visto scendere dal mezzo, una Fiat 500, vicino al campo sportivo e appoggiare molto velocemente un involucro di cellophane nero al cancello d’ingresso laterale della struttura. 

Immediatamente dopo sul posto è arrivato un giovane, a bordo di uno scooter nero che, dopo aver scambiato qualche parola con il palermitano, si stava dirigendo nel punto il cui quest’ultimo aveva depositato la busta in cellophane nero. A quel punto i carabinieri sono intervenuti bloccando i due soggetti e recuperando la busta: all'interno hanno trovato due panetti di cocaina, peso totale oltre due chili.

"In considerazione degli inconfutabili indizi di colpevolezza - spiegano dal Comando - in ordine al reato di detenzione ai fini spaccio, dato il considerevole quantitativo di droga sequestrato, è proceduto all'arresto del palermitano e alla denuncia dell'acquirente, un trapanese 23 anni, attualmente sottoposto a misura cautelare dell’obbligo di dimora e presentazione alla polizia giudiziaria". Lo stupefacente sequestrato se fosse stato messo in vendita avrebbe fruttato oltre 170 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso mentre spaccia a Paceco, nell'auto oltre due chili di coca: palermitano arrestato

PalermoToday è in caricamento