Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Pagava prodotti da pochi euro ma nascondeva la "spesa" sotto i vestiti, preso

In manette un palermitano accusato di aver colpito in vari supermercati tra Alcamo e Castellammare del Golfo. Seguendo gli scontrini trovati nell'auto di un 39enne i carabinieri sono riusciti a ricostruire i furti

(foto archivio)

Entrava nei supermercati acquistando merce di poco conto, ma sotto il giubbotto teneva nascosti altri prodotti che avevano un costo maggiore. I carabinieri del Nucleo radiomobile della compagnia di Alcamo hanno arrestato un disoccupato palermitano di 39 anni, Gaetano Iovino, con l’accusa di furto aggravato continuato. Sarebbe lui, secondo quanto ricostruito dai militari, il responsabile di diversi episodi avvenuti tra Alcamo e Castellammare del Golfo.

I militari sono intervenuti dopo la telefonata ricevuta dal responsabile di un supermercato di Alcamo che aveva sorpreso un uomo a rubare merce dal suo punto vendita. Per ricostruire il piano del ladro gli investigatori sono partiti da alcuni scontrini trovati all’interno della sua auto che attestavano il pagamento di piccole somme presso diversi market della zona. L’analisi di quelle ricevute è servita a chiarire gli obiettivi del 39enne.

"Una volta all’interno dei punti vendita - spiegano dal Comando provinciale di Trapani - lo stesso acquistava modiche quantità di prodotti occultandone però sotto gli indumenti molti altri, soprattutto generi alimentari costosi e non di prima necessità che riusciva in questo modo a portare via dal punto vendita senza pagarli". La conferma è arrivata quando i carabinieri hanno effettuato alcuni accertamenti negli altri tre supermercati indicati negli scontrini.

IOVINO GAETANO-2"I gestori dei punti vendita, ancora ignari del danno subito, effettuando i relativi controlli hanno realizzato di aver subito effettivamente i furti e, confermando gli ammanchi, hanno riconosciuto la merce rinvenuta nell’autovettura di Iovino (foto allegata) che corrispondeva a quella asportata dagli scaffali dei propri supermercati".

Dopo aver sporto formale denuncia i prodotti sono stati restituiti ai commercianti. L’autorità giudiziaria, appreso quanto accaduti, ha disposto che il 39enne venisse processato per direttissima. Dopo la convalida dell’arresto l’uomo è stato sottoposto al divieto di dimora nella provincia di Trapani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagava prodotti da pochi euro ma nascondeva la "spesa" sotto i vestiti, preso

PalermoToday è in caricamento