menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri sul posto dopo il tragico incidente

I carabinieri sul posto dopo il tragico incidente

Senza patente e positivo all’alcol test, 38enne in carcere per omicidio stradale

Il conducente della Mercedes che si è scontrata nella notte con un Piaggio Liberty in via Ammiraglio Rizzo, provocando la morte di un 52enne mauritano, è stato rinchiuso in carcere. Arrestato un giovane per un altro incidente

Avrebbe provocato l’incidente a causa delle sue "condizioni psicofisiche non idonee alla guida". I carabinieri hanno arrestato il 38enne Angelo Minardi, accusato del reato di omicidio stradale in quanto trovato positivo all’alcol e drug test dopo il violento impatto avvenuto nella notte in via Ammiraglio Rizzo.

Nell’incidente ha avuto la peggio Luis Jean Judex Lahache, 52enne originario delle Mauritius, deceduto dopo lo scontro con la Mercedes guidata da Minardi. Difficile l’identificazione della vittima che è stato trovato senza documenti addosso. Ad eseguire gli accertamenti i carabinieri, che avrebbero appurato come Minardi non avesse la patente poiché gli era stata ritirata alcuni giorni fa.

incidente morto omicidio stradale via ammiraglio rizzoIl 38enne, accusato di omicidio stradale, è stato rinchiuso al carcere Pagliarelli in attesa della convalida dell'arresto sulla quale dovrà esprimersi il magistrato di turno. Gli agenti della sezione Infortunistica della polizia municipale, invece, sono stati impegnati fino a stamattina nei rilievi per stabilire la dinamica dell’incidente avvenuto all’incrocio con via Thaon di Revel.

All’alba di oggi i carabinieri del nucleo Radiomobile sono intervenuti su un altro incidente avvenuto in via Papa Sergio dove A.A.S., palermitano di 24 anni, ha investito un uomo di 47 anni e si è dato alla fuga. Il giovane, rintracciato a casa e arrestato, è risultato avere un tasso alcolemico oltre la soglia consentita. Anche a lui, nel recente passato, era stata ritirata la patente. Per il pedone, ricoverato a Villa Sofia, i medici hanno stabilito una prognosi di 30 giorni per le fratture multiple riportate. Il 24enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della convalida dell'arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento