menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Elvis Osaretin Aiwansosa esce dalla Questura

Elvis Osaretin Aiwansosa esce dalla Questura

Aborti clandestini con farmaci scaduti, arrestato un nigeriano

In manette Elvis Osaretin Aiwansosa, 27 anni. Avrebbe fatto interrompere, fra le tante, la gravidanza alla sua amante con la quale aveva una relazione dal 2016, minacciando di raccontare tutto al marito e di fare male al figlio

Faceva abortire le donne, perlopiù immigrate, utilizzando farmaci scaduti e strumenti rudimentali. E lo stesso aveva fatto con la sua amante: prima l’ha messa incinta, poi ha minacciato di raccontare tutto al marito. La polizia ha arrestato il 27enne nigeriano Elvis Osaretin Aiwansosa, ritenuto responsabile del reati di interruzione di gravidanza senza il consenso della donna, lesioni personali aggravate e atti persecutore. E’ stato anche denunciato per esercizio abusivo della professione medica e commercio di farmaci scaduti o imperfetti.

VIDEO - RUPERTI: "UTILIZZAVA FERRI RUDIMENTALI"

Agli inizi del 2016 aveva conosciuto una donna sua connazionale, intraprendendo una relazione all’insaputa del marito. “E’ rimasta incinta, ma Aiwansosa l’ha costretta ad abortire con la minaccia che se si fosse rifiutata avrebbe rivelato al marito la verità. Inoltre - spiegano dalla Questura - avrebbe fatto del male a suo figlio, di cui conosceva la scuola frequentata”. Così lei ha accettato di sottoporsi all’intervento per il quale sarebbero stati utilizzati strumenti farmaci di dubbia provenienza e strumenti rudimentali.

A seguito del procurato aborto la donna ha iniziato a manifestare gravi dolori ed emorragie tali da essere trasportata con l’autoambulanza presso in ospedale. Solo allora la donna avrebbe deciso di interrompere la relazione. Ma Aiwansosa, non accettandone la decisione, avrebbe dato via a una serie reiterata di molestie, tra telefonate notturne e aggressioni in strada. Dalle indagini della Squadra Mobile è emerso che il nigeriano fosse solito praticare aborti clandestini a pagamento. E molte sarebbero state le donne che si sono rivolte a lui, anche da altre città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento