Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca Libertà / Piazza della Pace

L'arresto di Messina Denaro, i bambini degli oratori delle Madonie alla "Marcia della legalità"

Circa 250 giovanissimi, sotto il coordinamento di diverse chiese, si sono radunati in piazza Croci per poi dirigersi verso l'Aula bunker dell'Ucciardone. "Piantiamo semi di legalità", si legge su uno degli striscioni

Sfidando la pioggia e il freddo oltre 250 bambini degli oratori delle Alte Madonie hanno partecipato a Palermo alla "Marcia per la legalità" raggiungendo l'Aula bunker del carcere Ucciardone. Un'iniziativa in vista del prossimo mese di maggio quando a Petralia Sottana sarà portata una reliquia del beato padre Pino Puglisi, il parroco di Brancaccio ucciso dalla mafia.

La manifestazione si tiene 5 giorni dopo la cattura di Matteo Messina Denaro. A mobilitarsi la Diocesi di Cefalù e gli oratori della Parrocchia Maria Santissima Assunta di Petralia Sottana, della parrocchia Maria Santissima Assunta di Sclafani Bagni e delle parrocchie Santi apostoli Pietro e Paolo e Sacra Famiglia di Bompietro e Locati nonché i ragazzi della Comunità alloggio Fondazione Regina Elena di Cefalù. Raduno in piazza Croci a Palermo: guidati dai rispettivi sindaci e parroci.

Sugli striscioni si legge "Piantiamo semi di legalità". E ancora canti e slogan fino all'Aula bunker che lo scorso 12 novembre è stata intitolata a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Nel video don Giuseppe Licciardi, vicario generale diocesi di Cefalù

"Questa iniziativa - spiega Leonardo Agueci, ex magistrato e presidente della Fondazione Progetto Legalità - vuole fare sì che la memoria non sia solo un riferimento storico a fatti che i giovani non hanno vissuto direttamente e nei quali, quindi, potrebbero non riconoscersi appieno, ma che sia, semmai, lo strumento attraverso il quale trasmettere ai giovani i valori della legalità da vivere tutti i giorni. Quindi non solo come racconto fine a se stesso, ma anche come ragione di impegno da esprimere con fatti concreti. E' per questo che i nostri eroi antimafia hanno lottato e sono morti".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'arresto di Messina Denaro, i bambini degli oratori delle Madonie alla "Marcia della legalità"
PalermoToday è in caricamento