rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Oreto-Stazione / Piazza Giulio Cesare

Cambia aspetto per sfuggire alla cattura, arrestato vicino alla stazione centrale

Il 51enne Carmelo Vinci, trovato in possesso di documenti falsi, era ricercato per rapina e bancarotta fraudolenta. Ai militari ha detto di avere addosso una bomba e di essere pronto a farsi saltare in aria

Ha tagliato capelli e barba nel tentativo di non farsi riconoscere per sfuggire alla cattura. Poi, una volta fermato, ha detto di avere una bomba addosso I carabinieri hanno arrestato in piazza Giulio Cesare il 51enne Carmelo Vinci dopo averlo intercettato a bordo di uno scooter a pochi passi dalla stazione centrale. Sulla sua testa ben due ordini di esecuzione emessi dal Tribunale di Palermo. E’ stato condannato a 12 anni di reclusione per varie rapine aggravate e per il reato di bancarotta fraudolenta.

"Vinci si era dato ‘alla macchia’ e oltre ad aver cambiato completamente aspetto - spiegano dal Comando provinciale - si aggirava per Palermo con dei documenti falsi. Un moderno Arsenio Lupin, abile trasformista, capace di truccarsi e travestirsi secondo le occasioni in altri personaggi interpretandoli alla perfezione". I militari lo hanno visto aggirarsi per il centro e, dopo averlo seguito, lo hanno fermato nonostante la resistenza opposta dal 51enne.

Dopo i primi accertamenti sono "saltati fuori" i documenti contraffatti in possesso di Vinci, il quale ha minacciato i militari sostenendo di avere addosso un ordigno e di essere pronto a farsi esplodere. I carabinieri lo hanno arrestato per il reato di evasione, resistenza a pubblico ufficiale e possesso di documenti validi per l’espatrio falsificati. Era pronto a lasciare la Sicilia ma ora per Vinci si sono aperte le porte del carcere Pagliarelli dove è attualmente ristretto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Nelle foto in basso, da sinistra, Carmelo Vinci (prima e dopo)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambia aspetto per sfuggire alla cattura, arrestato vicino alla stazione centrale

PalermoToday è in caricamento