Cronaca

Scappa mentre lo portano dal carcere a casa per scontare i domiciliari, catturato 38enne

Gli agenti del Nic della Sicilia hanno rintracciato Cristian Pizzuto, evaso per meno di 48 ore. L'uomo sarebbe riuscito a liberarsi dalla presa degli agenti della penitenziaria che lo avevano preso in custodia al Pagliarelli. Ora è di nuovo in cella

(foto archivio)

E' riuscito a liberarsi dalla presa degli agenti della polizia penitenziaria che lo stavano accompagnando a casa, ma la sua latitanza è durata meno di 48 ore. Gli agenti del Nucleo investigativo centrale (Nic) della Sicilia hanno arrestato Cristian Pizzuto, 38 anni, evaso due giorni fa e catturato ieri sera.

Secondo una prima ricostruzione l'uomo si trovava in carcere in virtù di un provvedimento con il quale il gip del tribunale di Palermo aveva disposto per lui una misura cautelare per il reato di tentata rapina. Pizzuto nelle scorse settimane aveva presentato un’istanza e ottenuto i domiciliari.

Durante la "traduzione", Pizzuto sarebbe riuscito a strattonare gli agenti penitenziari ed a scappare, facendo perdere le proprie tracce non lontano da casa sua. Tra servizi di controllo e appostamenti però gli investigatori del Nic, coordinati dalla Procura, sono riusciti a individuare il 38enne. Massimo riserbo da parte degli inquirenti sulla localizzazione del nascondiglio. Sono in corso le indagini per chiarire cosa abbia fatto durante la latitanza e chi l'abbia favorita. Al termine delle formalità di rito, Pizzuto è stato accompagnato nuovamente in una cella del carcere Pagliarelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scappa mentre lo portano dal carcere a casa per scontare i domiciliari, catturato 38enne

PalermoToday è in caricamento