Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Zen

Rifiuti incendiati allo Zen, trovato un trentenne con l'accendino in mano: arrestato

Il giovane dovrà rispondere del reato di combustione illecita di rifiuti. I carabinieri della stazione San Filippo Neri lo hanno fermato prima che riuscisse a dare alle fiamme un materasso

I vigili del fuoco stavano spegnendo un ammasso di rifiuti dato alle fiamme tra le strade dello Zen e i carabinieri, poco dopo, hanno sorpreso un giovane che stava appiccando un altro incendio. A finire in manette un trentenne, M.P., accusato di combustione illecita di rifiuti.

Ieri mattina "i militari della stazione San Filippo Neri - spiegano dal Comando provinciale - sono intervenuti mentre erano in corso le operazioni di spegnimento di un incendio di un cumulo di rifiuti speciali lungo il ciglio di una strada nel quartiere Zen".

Poco lontano dal primo rogo è stato rintracciato il trentenne che stava "per appiccare un secondo incendio - aggiungono dal Comando - dando fuoco a un materasso posto su altri rifiuti con un accendino". Dopo le formalità di rito M.P. è stato accompagnato a casa in atte dell’udienza di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti incendiati allo Zen, trovato un trentenne con l'accendino in mano: arrestato

PalermoToday è in caricamento