Sorpresi a bruciare tonnellate di cavi in rame, arrestato diciannovenne a Belmonte

Ad attirare l'attenzione dei carabinieri una densa colonna di fumo nero segnalata anche dai residenti. Per il giovane l'accusa è di combustione illecita di rifiuti e ricettazione. Caccia ai complici che sono riusciti a fuggire

I carabinieri con le tonnellate di cavi in rame sequestrate

Avevano scelto un terreno a Belmonte dove poi bruciare quasi cinque tonnellate di rame. I carabinieri hanno arrestato per combustione illecita di rifiuti e ricettazione un diciannovenne palermitano, D.S., sorpreso all’opera insieme ai suoi complici che sono però riusciti a scappare.

Ad insospettire i militari da una densa colonna di fumo nero segnalata anche dai residenti. “Quando si sono avvicinati - spiegano dal Comando provinciale - hanno trovato 3 mila chili di rame ancora stipati su due furgoni e altri 1.500 già bruciati”. Tutto il materiale è stato sequestrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono in corso accertamenti per identificare i complici del giovane. L’autorità giudiziari ha convalidato l’arresto al termine del giudizio per direttissima e disposto l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento